Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 14:04

E la Libertas salva insidia San Severo

Derby e qualificazione ai play off. Tutto in una sera per la Zulli Foggia, che, al palazzetto Russo, ha battuto al fotofinish, 76-74, i cugini della Mazzeo terminando all’ottavo posto la stagione regolare nella B dilettanti di basket. Missione compiuta per la matricola dauna, che si era affacciata al quarto campionato nazionale proprio con l’intento di ottenere una salvezza comoda
• Corato è «quarto», ora c'è il Massafra
• La Soavegel ha conquistato la salvezza in C1
E la Libertas salva insidia San Severo
FOGGIA - Derby e qualificazione ai play off. Tutto in una sera per la Libertas Zulli Foggia, che, al palazzetto Russo, ha battuto al fotofinish, 76-74, i cugini della Mazzeo San Severo terminando all’ottavo posto la stagione regolare nella B dilettanti di basket. Missione compiuta per la matricola dauna, che si era affacciata al quarto campionato nazionale proprio con l’intento di ottenere una salvezza comoda. 

Adesso il derby si riproporrà nel primo turno dei play off, quarti di finale che si disputeranno, nel giro di una settimana, al meglio delle tre partite. La gara-1 si giocherà a San Severo, sabato 18 aprile con salto a due alle 21:15; gara-2 a Foggia mentre l’eventuale incontro spareggio sarà di nuovo a San Severo. Intanto, in attesa di vivere altre emozioni nel nuovo atto della sfida con i cugini, la Libertas può già festeggiare. Il traguardo l’ha raggiunto. 

La prima stagione regolare in B della storia cestistica di Foggia va in archivio con 13 vittorie (11 in casa) e 13 sconfitte. I meriti di questa qualificazione ai play off vanno equamente ripartiti tra tutti i protagonisti. L’al - lenatore, Roberto De Florio, che dopo le due esperienze infauste a San Severo, in B2, si è tolto di dosso l’etichetta di tecnico capace di dare garanzie solo in C. «Siamo soddisfatti – dice il presidente Di Carlo – significa che abbiamo lavorato bene. 

Ora giocheremo questi play off senza lesinare energie e con la serenità di chi ha nulla da perdere». Quanto alle prospettive future molto dipenderà dall’auspicato ingresso di nuovi soci. «Il mio impegno per la squadra continuerà ma sarà meno in vista – spiega Di Carlo - è tempo che lasci spazio ad un altro presidente (sarà, con ogni probabilità, Nunzio Caccavo, ndr). Fare un buon campionato di B richiede notevoli sacrifici economici. Al termine dei play off programmeremo la prossima stagione ma per continuare a fare bene occorre che altri imprenditori ci diano una mano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione