Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 19:52

A e B col lutto al braccio per le vittime del sisma

La Lega Calcio valuterà «concrete iniziative» in favore della popolazione abruzzese colpita dal terremoto. Lo ha detto il presidente Antonio Matarrese, che ha espresso «profonda solidarietà» per le vittime del sisma. «È una tragedia che non riguarda solo l’Abruzzo, ma coinvolge tutti noi. Il mondo del calcio saprà, come sempre, dare il proprio contributo»
A e B col lutto al braccio per le vittime del sisma
ROMA – In segno di lutto per le vittime del terremoto che ha colpito l’Abruzzo su tutti i campi delle gare del prossimo turno di Serie A e B e del campionato Primavera sarà osservato un minuto di silenzio ed i calciatori scenderanno in campo con il lutto al braccio. Lo ha deciso la Lega calcio.

La Lega Calcio valuterà "concrete iniziative" in favore della popolazione abruzzese colpita dal terremoto. Lo ha detto oggi il presidente Antonio Matarrese, che ha espresso "profonda solidarietà" per le vittime del sisma. "E' una tragedia che non riguarda solo l’Abruzzo, ma coinvolge tutti noi. Il mondo del calcio - ha detto in una nota Matarrese - saprà, come sempre, dare il proprio contributo nella speranza che il nostro impegno possa alleviare le sofferenze patite in questo momento dalle famiglie vittime del terremoto. Nelle riunioni previste settimana prossima con i presidenti dei nostri club valuteremo concrete iniziative da intraprendere per aiutare chi si trova in difficoltà".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione