Cerca

Il Bari perde in casa Ma niente è perduto

Nella trentaquattresima giornata della serie B, Il Parma piazza l'uno-due in poco più di 20'. In gol prima l'ex Vantaggiato (15'), poi Paloschi (23'). Ma il Livorno pareggia in casa. I biancorossi mantengono otto punti di vantaggio sulla terza. Presenti circa quarantamila spettatori al San Nicola
• Il Lecce si copre a San Siro col Milan
• Serie D: il Brindisi pareggia
Il Bari perde in casa Ma niente è perduto
BARI-PARMA 0-2 (0-2 nel primo tempo)

Bari (4-4-2): Gillet, Masiello, Esposito, Stellini, Parisi; Lanzafame (9' st Kamata), De Vezze (25' Donda), Gazzi, Guberti; Kutuzov (21' st Caputo), Barreto. (72 Santoni, 13 Ranocchia, 8 Bianco, 26 Galasso). All. Conte.
Parma (3-5-2): Pavarini, Paci (39' st Rossi), Lucarelli, Troest; Zenoni, Morrone, Budel (21' st Lunardini), Mariga, Castellini; Paloschi, Vantaggiato (32' st Reginaldo). (32 Pegolo, 3 Antonelli, 21 Manzoni, 99 Lucarelli). All. Guidolin.
Arbitro: Rocchi di Firenze.
Reti: 14' Vantaggiato, 27' Paloschi.
Angoli: 8-2 per il Bari.
Ammoniti: Zenoni, Paci, Donda, Castellini, per gioco falloso, Mariga e Pavarini per scorrettezze.
Recupero: 2', 5'.
Spettatori: 40.593 (34.303 paganti, 6290 abbonati, incasso totale 525.128,00, quota paganti 489.788,00, quota abbonati 35.340,00).

BARI – Il Parma passa come un treno sul Bari capolista: gli emiliani hanno espugnato il San Nicola con una prestazione tatticamente senza errori, suggellata da uno 0-2 che poteva essere anche arrotondato nel finale di gara. Le scelte tattiche premiano Guidolin: il suo 3-5-2 ha bloccato le fonti del gioco avversarie, De Vezze (preferito in avvio a Donda) e Gazzi subiscono lo strapotere fisico degli emiliani, dominatori sulle palle alte. Paloschi e Vantaggiato sfoderano un pressing forsennato sui difensori baresi costringendoli a rilanciare con palloni lunghi.

Il primo quarto d’ora evidenzia in pieno le difficoltà in fase di impostazione dell’undici di Conte, con Kutuzov (reduce dalla tournee con la Bielorussia) sottotono e Guberti fuorifase, bloccato bene da Troest e Castellini. Al quarto d’ora Vantaggiato rompe l’equilibrio concretizzando la supremazia territoriale degli emiliani: al termine di una mischia in area (tiro del brindisino parato da Gillet, botta di Mariga sulla respinta e salvataggio di Stellini), l’ex di turno (fischiatissmo) porta in vantaggio il Parma.

La reazione della capolista è più calibrata sull'agonismo che sulle geometrie, ma Pavarini si supera su una botta dal limite di De Vezze, deviandola in angolo. Al 27' il raddoppio: cross di Zenoni dalla trequarti, liscio aereo di Stellini e Paloschi di testa gira in rete. Il Bari prova ad imbastire qualche azione d’attacco, ma il gioco sulle fasce si arena per la giornata negativa degli esterni. Guberti prova la botta alla mezzora, ma il tiro finisce alto sulla traversa e nel finale Barreto dribbla mezza difesa prima di farsi anestetizzare da un avversario.

Nella ripresa il Bari sembra più in palla, ma è il Parma a sfiorare la terza marcatura con Paloschi e Paci (traversa). Sul piano tattico i pugliesi hanno in Donda il perno centrale, l'argentino prova a far girar palla, lanciando gli esterni chiusi da un pressing estenuante. L’ingresso di Kamata per Lanzafame permette di creare superiorità numerica sulla destra, ma sulle palle alte Paci e compagni non fanno concessioni a Barreto e Caputo. Gillet compie prodezza su Mariga e Vantaggiato, mentre Paloschi spreca almeno due contropiede con conclusioni fuori misura. Nel recupero l’unica occasione da rete del Bari, con una girata di Caputo. Alla fine il pubblico del San Nicola saluta con un applauso i giocatori biancorossi, mentre Paloschi e compagni ricevono cori festosi dai cinquecento tifosi emiliani del settore ospiti.

Il tecnico del Bari, Antonio Conte, è deluso dopo la sconfitta. «Quando si perdono le partite ci sono tante cause - spiega l’allenatore biancorosso a 90' minuto –. Non è stato il miglior Bari ma bisogna vedere i meriti del Parma e i demeriti nostri. È stata una settimana strana per Bari con la nazionale e 45 mila persone allo stadio. Dispiace molto proprio per il pubblico che voleva vedere vincere il Bari, ma prendiamo il loro affetto come un ringraziamento per quello che stiamo facendo». 

«Il Bari meritava questo pubblico per quello che ha fatto dall’inizio del campionato». Lo ha dichiarato il presidente del Bari Vincenzo Matarrese commentando la sconfitta con il Parma. «Il calcio è questo e bisogna dare i giusti meriti al Parma. Lo sapevo però perché statisticamente ogni volta che c'è il grande pubblico al San Nicola perdiamo. Bari a +8 dalla terza? La squadra c'è e non è la partita di oggi che può distruggere quello che abbiamo fatto fino a questo momento».

Risultati della 34ª giornata del campionato di calcio di serie B

Ad Ascoli: Ascoli-Pisa 1-0
ad Avellino: Avellino-Ancona 3-0
a Bari: Bari-Parma 0-2
a Cittadella: Cittadella-Sassuolo 1-1
a Livorno: Livorno-Vicenza 1-1
a Modena: Modena-Grosseto 1-1
a Piacenza: Piacenza-Brescia 2-2
a Salerno: Salernitana-Treviso 2-2
a Trieste: Triestina-Rimini 4-0
a Mantova: Mantova-Albinoleffe 1-0 (giocata ieri)
ad Empoli: Empoli-Frosinone 1-1 (giocata ieri).

La classifica (squadra, punti, partite giocate, vinte, pareggiate, perse, gol fatti, gol subiti)

Bari 63 34 17 12 5 43 27
Parma 62 34 16 14 4 48 25
Livorno 55 34 12 19 3 49 30
Triestina 52 34 14 10 10 48 37
Brescia 52 34 14 10 10 42 34
Sassuolo (-) 51 33 13 12 8 45 34
Albinoleffe 51 34 13 12 9 38 32
Empoli 51 34 14 9 11 38 40
Grosseto 47 34 13 8 13 50 56
Ascoli (**) 46 34 13 9 12 31 33
Piacenza 45 34 12 9 13 37 38
Vicenza 43 34 10 13 11 37 30
Pisa 42 34 11 9 14 39 45
Ancona 41 34 12 5 17 44 51
Mantova 41 34 10 11 13 31 38
Rimini 40 34 10 10 14 34 44
Cittadella 39 34 8 15 11 35 35
Frosinone 39 34 9 12 13 40 46
Salernitana 37 34 10 7 17 35 46
Modena 33 34 7 12 15 43 55
Treviso (*) 31 34 6 14 14 31 45
Avellino (**)(-) 31 33 7 12 14 31 46
(-): una gara in meno
(*): un punto di penalità
(**): due punti di penalità

La classifica cannonieri

18 RETI: Tavano (2 rig) (Livorno).
17 RETI: Vantaggiato (2 rig) (13 Rimini) (Parma).
15 RETI: Mastronunzio (1 rig) (Ancona); Barreto (7 rig) (Bari).
14 RETI: Caracciolo (5 rig) (Brescia); Meggiorini (Cittadella); Bruno (3 rig.) (Modena).
12 RETI: Sansovini (4 rig) (Grosseto).
11 RETI: Lodi (5 rig) (Empoli); Diamanti (Livorno); C.Lucarelli (8 rig.) (Parma); Di Napoli (3 rig) (Salernitana); Bjelanovic (Vicenza).
10 RETI: Nassi (Ancona); Sforzini (3 Grosseto) (Avellino); Eder (2 rig) (Frosinone); Greco (3 rig) (Pisa); Zampagna (Sassuolo); Della Rocca (1 rig) (Triestina); Sgrigna (1 rig) (Vicenza).
9 RETI: Caputo (Bari); Pichlmann (1 rig) (Grosseto).
8 RETI: Ruopolo (Albinoleffe); Corona (1 rig) (Mantova); Pozzi (Empoli).
7 RETI: Corvia (Empoli); Rossini (Livorno); Biabiany (Modena); Paloschi (Parma); Ferraro (Piacenza); Noselli (Sassuolo); Allegretti, Granoche (2 rig) (Triestina).
6 RETI: Carobbio, Laner, Madonna (Albinoleffe); Belingheri (Ascoli); Bonvissuto (Cittadella); Dedic (3 rig), Iori (6 rig) (Frosinone); Caridi (2 rig) (Mantova); Moscardelli (1 rig) (Piacenza); Joelson (Pisa); Docente (Rimini); Fava (3 rig) (Salernitana); Salvetti (5 rig).
5 RETI: Soncin (1 rig); De Zerbi (1 rig) (Avellino); Guberti (1 Ascoli) (Bari); Possanzini (1 rig) (Brescia); Buscè (Empoli); Pellicori (2 Avellino) (Grosseto); Godeas (Mantova); Alvarez (Pisa); Poli (Sassuolo); Princivalli (1 rig) (Triestina).
4 RETI: Vannucchi (Empoli); Antonazzo, Scarlato, Tavares (Frosinone); Cordova (Grosseto); Catellani, (Modena); Leon, Mariga (Parma); Anaclerio, Guzman (Piacenza); Gasparetto (Pisa); Ricchiuti (Rimini); Scarpa (1 rig) (Salernitana); Pensalfini (Sassuolo); Scaglia (Treviso); Antonelli (Triestina).
3 RETI: Soddimo, Turati (Ancona); Cani (Ascoli); Ciotola, Pepe (Avellino); Kutuzov (Bari); Savio, Zoboli (Brescia); Cavalli (Frosinone); Carparelli, Freddi (Grosseto); Loviso (Livorno), Locatelli (Mantova); De Oliveira, Pinardi (2 rig) (Modena); Budel (Parma); Graffiedi (Piacenza); Genevier (3 rig), Viviani (Pisa); Cipriani (Rimini); Musetti (Treviso); Agomeri, Minelli, Tabbiani (Triestina); Margiotta (1 rig) (Vicenza).
2 RETI: Cellini (Albinoleffe); Mirmontes, Surraco (Ancona); Bucchi, Pesce, Sommese (Ascoli); Pecorari,Vasko (Avellino); Colombo, Parisi (1 rig)(Bari); Baronio, Gorzegno, Okaka, Tognozzi, Zambrella (Brescia); Gerardi (1 Salernitana), Oliveira (Cittadella); Biso, Cariello, Santoruvo (Frosinone); Abbruzzese (Grosseto); Pulzetti (Livorno); Candreva, D’Aversa, Rizzi, Sedivec, Tarana (Mantova); Giampà, Longo, Troiano (Modena); Paponi, Pisanu, Reginaldo (Parma); Bianchi, Riccio, Rickler, Volpato (1 Bari) (Piacenza); Buzzegoli (1 rig), Degano (Pisa); La Camera (Rimini); Ciarcià, Ganci (1 Cittadella), Ciaramitaro, Iunco, Soligo (Salernitana); Erpen, Martinetti, Masucci, Rea (Sassuolo); Beghetto, Bonucci, Smit, Pedrelli, Quadrini, Zigoni (Treviso); Cia, Testini (Triestina); Bernardini (1 rig), Forestieri, Raimondi, Volta (Vicenza).
1 RETE: Caremi, Cissè, Ferrari, Gabionetta, Garlini, Gervasoni, Perico, Renzetti (Albinoleffe); De Falco, Eusepi, Langella, Miramotes, Olivieri, Rincon, Siqueira, Vanigli (Ancona); Bellusci, Cioffi, Di Donato, Gaeta, Giorgi, Luci, Nastos (Ascoli); Di Cecco, Doudou, Mesbah, Szatmari (Avellino); Calli (1 rig.), De Vezze, Kamata, Lanzafame (Bari); Feczesin, Mareco, Rispoli, Szetela, Taddei, Zambelli (Brescia); Carteri, De Gasperi, Gorini, Manucci, Pesoli (Cittadella); Coralli, Pasquato, Saudati (Empoli); Di Roberto, Tavarez (Frosinone); Bonanni, Capone, Consonni, Federici, Garofalo, Gessa, Lazzari, Mora, Valeri, Vitiello (Grosseto), Bergvold, Cellerino, Danilevicius, A.Filippini, Loviso, Perticone (Livorno); Franchini, Passoni, Spinale (Mantova); Fantini, Gasparetto, Gemiti, Stanco (Modena); Castellini, A.Lucarelli, Manzoni, Matteini, Morrone, Paci, Troest, Zenoni (Parma); Abbate, Aspas, Avogadri, Nainggolan, Olivi, Rantier (Piacenza); Antenucci, Braiati, Colombo, Greco, Job (Pisa); Basha, Milone, Pagano (1 rig.), Vitiello (Rimini); Kyriazis, Pestrin, Tricarico (Salernitana); Andreolli, Pagani (Sassuolo); Baccin, Cafasso, D’Aversa, Fonjock, Foti, Gissi, Guigou, Missiroli, Moro, Piovaccari, Scurto, Zaninelli (Treviso); Ardemagni, Cottafava, Fagoli (1 rig.), Gorgone, Milani (Triestina); Botta, Bottone, Capone, Di Cesare, Zanchi (Vicenza).
AUTORETI: Ungari (Modena pro Brescia); Vitiello (Grosseto pro Albinoleffe); Lucenti (Frosinone pro Parma); Iorio (Piacenza pro Treviso); A.Lucarelli (Parma pro Triestina); Abbate (Piacenza pro Avellino); Rickler (Piacenza pro Empoli); Pianu (Treviso pro Bari); Mezzano (Treviso pro Bari); Zoboli (Brescia pro Ascoli); Perticone (Livorno pro Grosseto), Scarlato (Frosinone pro Ancona).

SERIE B – 14ª GIORNATA DI RITORNO – 10 APRILE – ORE 19

Albinoleffe – Cittadella
Ancona – Bari
Brescia – Avellino
Frosinone – Modena
Grosseto – Empoli
Parma – Ascoli
Pisa – Mantova
Rimini – Salernitana
Sassuolo – Piacenza
Treviso – Livorno
Vicenza – Triestina

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400