Martedì 19 Giugno 2018 | 23:51

Spettacolo e grandi emozioni

La Fasano-Selva va a Magliona

Successo per la 61ª edizione della prestigiosa cronoscalata una grande classica

La Fasano-Selva va a Magliona

FASANO - Confermate le aspettative della vigilia con il sardo Omar Magliona che si impone in entrambe le manche ed alza al cielo il trofeo della 61ª edizione della Coppa Selva di Fasano, terzo round del campionato italiano velocità della montagna.

Una vittoria pesante per il pilota di Sassari che può mettere in classifica punti preziosi per balzare in testa solitario al campionato italiano. La cronoscalata pugliese organizzata dalla scuderia Egnathia regala emozioni allo stato puro lungo i 5,6 chilometri del tracciato che da Fasano conduce alla Selva, in una striscia di asfalto incandescente che ha esaltato le doti dei 234 concorrenti ammessi al via.

Il primo gradino del podio parla sardo con Magliona che ha messo in riga i due siciliani Domenico Cubeda e Francesco Conticelli. Ma andiamo per ordine, dando spazio ai numeri, quelli indispensabili per aggiudicarti una cronoscalata. Magliona ha fatto registrare il miglior tempo della manifestazione nella seconda salita, con il cronometro che si è fermato su 2’06”60 per una velocità media di 156,3 km/h. L’isolano alla guida di una Norma M20 Fc vola nella seconda manche rintuzzando gli attacchi del catanese Cubeda (2’08”39) al volante di una Osella Fa30 che nella prima salita era rimasto attaccato all’alfiere della Cst sport con un ritardo di soli 26 centesimi di secondo (2’06”83 contro 2’07”09). A completare il podio ci pensa il trapanese Conticelli con un’Osella Pa 2000 (2’11”21, 2’11”85). Considerando i tempi aggregati delle due manche Magliona ha chiuso con 4’13”43, seguito da Cubeda con un ritardo di 2”05, mentre Conticelli ha incassato un gap di 9”63.

Per la cronaca il primo dei pugliesi è il fasanese Gianni Angelini, giunto undicesimo (2’20”62, 2’21”82) con il tempo aggregato di 4’42”47 al volante di una Radical Sr4. «Grande soddisfazione - afferma Angelini - aggiudicarsi la propria gara di casa, forse si poteva fare qualcosina in più nell’Assoluto, ma va bene così e pensiamo già al prossimo impegno perché il campionato continua».

Tra i piloti di casa in gara nell’Italiano weekend tutto da dimenticare per Francesco Leogrande che ha dovuto dare forfait già nelle prove alle luce della rottura della pompa dell’olio della sua Osella Pa 2000. Gara stregata anche per Ivan Pezzolla tradito dalla catena della distribuzione della sua Osella Pa 21 Junior. Stessa storia per Giacomo Liuzzi con la sua Mini Cooper nella Racing start Plus: ha dovuto alzare bandiera bianca per un fuori pista nella prima manche. Tra le note liete si registra la vittoria nella Racing start per Oronzo Montanaro alla guida di una Mini Cooper che così ritorna a punti nel campionato, dopo il fuoripista di Verzegnis della seconda uscita di campionato.

TOMMASO VETRUGNO

72015 Selva di Fasano BR, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Giochi del Mediterraneo, la Puglia fa 13

Giochi del Mediterraneo, la Puglia fa 13

 
Bari, rinviata l'udienza su richiesta scioglimento società

Bari, rinviata udienza su richiesta scioglimento club

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Bari, Giancaspro trova i 4,6 mln per salvare il club: «Anch'io merito rispetto»

Bari, Giancaspro trova i 4,6 mln: «Anch'io merito rispetto»

 
Matera per l'inizio del prossimo Giro d'Italia

Ciclismo, Matera per l'inizio del Giro d'Italia 2019

 
Bari, cambia il ritiro precampionato: Baselga sostituisce Bedollo

Bari, cambia ritiro precampionato: Baselga sostituisce Bedollo

 
Il «Minibasket in piazza»a Matera guarda già al 2019

Il «Minibasket in piazza»
a Matera guarda già al 2019

 

MEDIAGALLERY

Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 
Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

 
Le emozioni di Vasco:Il meglio del sold out al San Nicola di Bari

Le emozioni di Vasco: il meglio del sold out al San Nicola di Bari

 
Corri di notte con la GazzettaIl 29 c'è la Bari Night Run T-Roc

La corsa notturna Vd
della «Gazzetta»
torna la Bari Night Run

 
Corri di notte con la GazzettaIl 29 c'è la Bari Night Run T-Roc

Corri la sera con la «Gazzetta»: il 29 giugno c'è la Bari Night Run Video

 

LAGAZZETTA.TV

Italia TV
Casa abusiva abbattuta a Carmagnola

Casa abusiva abbattuta a Carmagnola

 
Calcio TV
Heysel, le storie di due superstiti Ferlat e Paradiso

Heysel, le storie di due superstiti Ferlat e Paradiso

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Mondo TV
Domenica la Turchia al voto, Erdogan cerca lo sprint

Domenica la Turchia al voto, Erdogan cerca lo sprint

 
Economia TV
'Chi sono i rider': 50% studenti,1 su 3 lavoratori

'Chi sono i rider': 50% studenti,1 su 3 lavoratori

 
Meteo TV
Previsioni meteo per mercoledi', 20 giugno 2018

Previsioni meteo per mercoledi', 20 giugno 2018

 
Spettacolo TV
La scoperta interiore di Martino

La scoperta interiore di Martino