Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 23:57

Esposito del Lecce «Non partiamo battuti»

Il difensore: «In casa del Milan è quasi impossibile. Una cosa è certa: saremo motivati e cercheremo di ottenere un risultato positivo. Spero che i calciatori rossoneri, che sono impegnati in nazionale, tornino a Milano un pò stanchi. Dovremo essere pronti a sfruttare questo eventuale fattore a nostro vantaggio»
Esposito del Lecce «Non partiamo battuti»
LECCE – Il difensore del Lecce Andrea Esposito ricorda con grande piacere la partita di andata con il Milan, visto che realizzò il gol del pareggio al «Via del Mare», in pieno recupero. «E' stata una bellissima soddisfazione – spiega – alla fine di quella partita è arrivato un punto che spero possa essere utile in chiave salvezza. Arrivati a questo punto del campionato, però, le gioie personali devono essere messe da parte, perchè quello che conta veramente è l’obiettivo del gruppo: raggiungere la salvezza è troppo importante per tutti noi. Domenica prossima ci attende un compito difficilissimo, sulla carta direi quasi impossibile. Una cosa, però, è certa: andremo a Milano motivati per cercare di ottenere un risultato positivo. Spero che i calciatori rossoneri, che sono impegnati in nazionale, tornino a Milano un pò stanchi; speriamo che non siano al top della forma, anche in considerazione del fatto che sono attesi da lunghi viaggi di ritorno. Dovremo essere pronti a sfruttare questo eventuale fattore a nostro vantaggio».

Esposito parla anche di Gigi de Canio, tecnico con il quale i giallorossi lavorano da un paio di settimane. «Abbiamo cercato di seguire le sue indicazioni. Certamente stiamo creando qualcosa in più, rispetto al passato, in fase offensiva; questo è l’unico modo per cercare di vincere le partite. Allo stesso tempo dobbiamo cercare di migliorare la fase difensiva. Tutta la squadra, a partire dagli attaccanti, deve dare una mano alla difesa quando i nostri avversari sono in possesso palla. Noto con piacere che dentro lo spogliatoio c'è la giusta fiducia; alla fine del campionato mancano nove gare, avremo degli scontri difficili ma noi crediamo con fermezza nella possibilità di salvarci». Il Lecce intanto ha ripreso la preparazione nella settimana che porta alla sfida di San Siro contro il Milan. È arrivato in ritardo Papa Waigo a causa di problemi aerei. Hanno lavorato a parte Basta (tendinite) e Giuliatto (leggero stato influenzale). Domani doppio allenamento a Calimera.

Il Lecce ha ripreso la preparazione nella settimana che porta alla sfida di San Siro contro il Milan. E' arrivato in ritardo Papa Waigo a causa di problemi aerei. Hanno lavorato a parte Basta (tendinite) e Giuliatto (leggero stato influenzale). Domani doppio allenamento a Calimera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione