Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 13:50

Bari si candida per gli Europei 2014 di atletica

Lo stadio San Nicola è l'impianto in cui si svolgerebbero le gare. Grazie alle sue dimensioni, alla pista ad otto corsie, ai numerosi parcheggi, al sistema della viabilità, alla vicinanza agli impianti di allenamento di Modugno e Bellavista, sarebbe sede perfetta
Bari si candida per gli Europei 2014 di atletica
Calcio - Lo stadio san Nicola di BariBARI - Il capoluogo pugliese si è candidata ad ospitare i Campionati Europei di Atletica leggera del 2014 organizzati dalla EAA (European Athletics Association): e lo fa col pieno sostegno di Franco Arese, presidente nazionale della Fidal. Il dirigente numero uno dell’atletica italiana ha infatti aderito entusiasticamente all’iniziativa nel corso di un incontro svoltosi sabato scorso al Comune di Bari al quale hanno partecipato anche il sindaco Michele Emiliano, l'assessore allo Sport e Pianificazione strategica Elio Sannicandro, l’assessore al Bilancio Gianni Giannini e il presidente del Coni Bari Eustachio Lionetti. Arese ha garantito il massimo impegno, suo e della Fidal, a supporto della candidatura di Bari nell’ambito della EAA. «Già dai prossimi mesi sarà necessario promuovere l’evento in tutte le manifestazioni internazionali di atletica leggera» – commenta l'assessore Sannicandro. Qualche mese fa l’assessorato allo Sport, di intesa con il Coni Bari, aveva inviato alla Fidal un dossier preliminare di candidatura, nel quale si evidenziava che il capoluogo pugliese possiede in effetti tutti i requisiti necessari per ospitare un evento di questo tipo. Insomma «La città ha tutte le carte in regola», come ha sintetizzato Arese.

A cominciare dallo Stadio San Nicola, l'impianto deputato allo svolgimento delle gare. Grazie alle sue dimensioni, alla pista ad otto corsie, ai numerosi parcheggi, al sistema della viabilità, alla vicinanza agli impianti di allenamento di Modugno e Bellavista, il San Nicola si dimostra idoneo ad ospitare la prestigiosa manifestazione. Bari inoltre vanta una significativa tradizione nell’organizzazione di eventi, dall’esperienza dei Mondiali Italia '90 ai Giochi del Mediterraneo del '97, solo per citare i più noti. «Negli ultimi anni, poi, il movimento sportivo è cresciuto molto intorno all’atletica leggera – rileva Elio Sannicandro – come testimonia il successo di presenze di atleti e dilettanti presso il Campo Scuola Bellavista. Ciò grazie anche all’impegno, alla passione e alla dedizione del Comitato Fidal Puglia. Dunque, un evento come gli Europei rappresenta un’occasione di grande visibilità – continua Sannoicandro – e Bari non vuole perdere questa grande occasione, non soltanto da un punto di vista sportivo, ma anche in termini di marketing territoriale».

Peraltro basterebbe dare un’occhiata ai numeri: gli Europei di atletica movimenteranno circa 1500 atleti, per un totale di oltre 5.000 presenze tra delegati e addetti ai lavori, per circa 100.000 visitatori attesi: e il sistema di ricettività e accoglienza è ben attrezzato per supportare un impatto di questo tipo. Vi saranno circa mille ore di riprese televisive (molte delle quali in diretta) per un audience complessivo di qualche milione di spettatori. Altri punti di forza della Terra di Bari sono rappresentati dall’elevata qualità dell’impiantistica sportiva e da un sistema logistico efficiente, caratterizzato dalla presenza di un nuovo aeroporto internazionale e da un porto ormai divenuto riferimento per tutti i crocieristi del Mediterraneo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione