Cerca

Cras, parte la volata per il primo posto

Nell’undicesima giornata di ritorno dell’A1 femminile di pallacanestro, match interno non proibitivo con Viterbo per il Taranto. Appuntamento infrasettimanale al PalaMazzola oggi alle ore 20,30. Contemporaneamente, l'altra capolista Schio giocherà a Napoli
Cras, parte la volata per il primo posto
Roberto Ricchini (tecnico del Cras Taranto)TARANTO - Non c’è tregua per il Cras. Oggi è in programma la partita numero 39 della stagione, tra Italia ed Europa, ossia la sfida dell’undicesima giornata di ritorno dell’A1. Match non proibitivo, ma che Ricchini vieta di considerare scontato, “perché l’avversario cerca punti utili ai playout”, contro la Gescom MCI Viterbo, piazzata in ultima fila. Appuntamento alle 20,30 al PalaMazzola. Attenzione posta in parallelo al match di Napoli, dove la coinquilina della vetta gioca per non perdere il contatto con Taranto.

VETTA DA DIFENDERE - Ad una settimana dalla finale storica di Europe Cup (2 aprile alle 20,30 al PalaMazzola contro il Galtasaray), il Cras scende in campo contro l’ultima della classe Viterbo. Match sulla carta facile, che Taranto affronta a 72 ore dalla sconfitta di Schio, che ha spezzato una serie vincente che durava da nove turni consecutivi. Tutte le giocatrici sono agli ordini di Roberto Ricchini, che punta a difendere la vetta «dall’attacco di una concorrenza agguerrita – dice il tecnico – perché non dobbiamo fare i conti solo con Schio che ci ha raggiunto, ma anche con Venezia e Faenza, che ci sono alle nostre spalle. Dunque consiglio concentrazione e rispetto dell’avversario odierno. A riguardo sono fiducioso, perché sinora la squadra si è sempre mostrata umile in ogni tipo di confronto».

Taranto presenta il secondo attacco del campionato (70,4 punti a match di media) e la terza difesa, che subisce 58,7 punti a partita. La giocatrice più prolifica del Cras è la guardia americana Megan Mahoney, sesto attaccante dell’A1 con una media di 14,9 punti a incontro. L’atleta del South Dakota è anche la miglior tiratrice da lontano del campionato con il suo 47,9%.

VITERBO VUOLE I PLAYOUT - Ultimo posto al fianco di Ribera, sulla quale vanta la maggior differenza canestri, il +32 scaturito dal successo sul campo dell’andata ed il 20-0 a tavolino della terza giornata di ritorno (8 febbraio 2009) goduto per l’irregolarità sul tesseramento del play siciliano Carpreaux. Ma un match “vero”, la squadra di Agresti non lo vince dal 28 dicembre scorso, “ultima” di ritorno, con la sfida-salvezza contro Umbertide. Proprio quel match la dice tutta sul carattere di una squadra che, nonostante la crisi societaria che ha mandato all’aria l’intero castello costruito in estate (via gradualmente sette giocatrici del roster iniziale, compresa l’ultima Magaddino, play esperto finito a Parma), è ancora appesa al filo della salvezza. Se Viterbo riuscirà a tenere testa a Ribera, negli ultimi tre match della stagione regolare, potrà cercare di difendere la sua serie A1 attraverso i giochi-playout.

Frattanto oggi il quintetto romano tenterà un’impresa ardua, ossia sbancare il PalaMazzola, inviolato da circa tre mesi. Proverà a farlo, sfruttando l’esperienza dell’ex guardia crassina tricolore Michela Franchetti (7 punti a partita), il talento dell’ala italo-serba Micovic (capocannoniere delle biancazzurre con una media di 10,6 punti), la grinta del centro americano Butler (8,6 punti e 5,5 rimbalzi a gara), la reattività della guardia Marchesano (buon trend di 8,9 punti a match) e l’entusiasmo dell’ultima arrivata, la play bosniaca
Lejla Bejtic, che ha ben impattato il campionato italiano, come documenta la media di 8,6 punti a gara. Serve il Viterbo più forte, per infastidire la corazzata Taranto.

LE FORMAZIONI - Cras Taranto: Zimerle, Greco, Sauret-Gillespie, David, Batkovic; Bello, Siccardi, Mahoney, Prado, Godin. All. Ricchini. Gescom MCI Viterbo: Bejtic, Franchetti, Marchesano, Micovic, Butler; De Fraia, Di Simone (o Petricca), Cusenza (o Maimone), Nicolini, Piroli. All. Agresti. Arbitri: Ceratto di Alessandria e Sticco di Bologna. Inizio del match alle 20.30.

RADIO E TV - La diretta radiofonica della partita Taranto-Viterbo sarà garantita dall’emittente media partner Radio Città Bianca. La sfida di campionato, attraverso il commento di Toni Cappuccio ed Aldo Cesario, si potrà ascoltare non solo attraverso le frequenze del canale (92.5 mHz per il brindisino e 94.2 mHz per il tarantino) ma anche direttamente sul sito web della radio, ovvero www.radiocittabianca.com, con il servizio streaming. Aggiornamenti in tempo reale on line, sul sito della Lega, www.legabasketfemminile.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400