Cerca

Taranto tira il fiato, Schio ne approfitta

Il Cras si ferma dopo le fatiche di Europe Cup. Le ioniche perdono lo scontro diretto di Schio (78-66) nella decima giornata di ritorno della serie A1 femminile di basket. Con questa battuta d'arresto le ioniche si fanno raggiungere in testa proprio da Schio
Taranto tira il fiato, Schio ne approfitta
Roberto Ricchini (tecnico del Cras Taranto)FAMILA SCHIO-CRAS TARANTO 78-66

SCHIO: Moro 10, Masciadri 10, Macchi 20, Antibe 17, McWilliams 2; Feaster 3, Martinez 7, Ress 7, Ciampoli 2. Ne: Pastore. All. Orlando.
TARANTO: Zimerle 8, Mahoney 11, Sauret 4, David 10, Batkovic 12; Bello 2, Siccardi, Greco 15, Godin 4. Ne: Prado. All. Ricchini. ARBITRI: Bartoli di Trieste e Buttinelli di Roma.
PARZIALI: 25-15, 35-32, 55-43, 78-66

TARANTO - Schio spezza la serie-sì del Cras, che in campionato durava da nove giornate. Complice una stanchezza psicofisica, inevitabile conseguenza dell’impresa di Europe Cup, a Schio non gioca il Cras notoriamente aggressivo. Ma Taranto lotta e comunque sino alla fine ha cercato di tenere testa all’avversario. Sconfitta indolore ai fini della vetta, perché la formazione di Ricchini vanta la maggior differenza canestri (+15 tra i match di andata e ritorno) rispetto alla venete, che raggiungono le rossoblù sulla testa dell’A1, a tre giornate dalla fine della stagione regolare.

LA PARTITA - Avvio positivo di Schio: 7-0 in un minuto e mezzo, con Ricchini che chiama time-out e con Batkovic, David e Mahoney che fanno 10-6. La Famila ha pero' in Antibe un'arma letale: la sua classe sotto canestro e McWilliams fanno +11 (17-6) al 5'. Il Cras soffre in difesa la buona circolazione di palla delle avversarie che chiudono il primo quarto con un margine in doppia cifra. Si riparte e Ress fa +12, ma qui viene fuori il vero Cras: aumenta l'intensita' difensiva, crescono le percentuali in attacco, Mahoney e Batkovic dimezzano lo svantaggio a -5 al 13'. Si va avanti cosi' per altri 5 minuti quando sale in cattedra Godin che prima costringe Antibe al terzo fallo (entra Ciampoli) e poi segna gli ultimi quattro punti per il -3 dell'intervallo.

Al rientro in campo il Cras con Greco si avvicina a -2 ma si scatena Macchi con 6 punti seguita da Antibe per il 43-35 del 25' mentre Mahoney commette il suo terzo fallo; la francese di Schio fa il quarto ma solo dopo aver riportato le sue sul +9 del 26'. Con i due quintetti che continuano a difendere a zona, la Famila trova lo spunto per allungare in un fallo tecnico beccato da Godin: 4 punti di Masciadri fanno 55-44.

Dal nuovo +12 con la tripla di Moro in apertura di ultima frazione, Taranto reagisce con un break di 7-0 (58-53 al 33') spezzato da Feaster che permette alle arancioni di tornare quasi subito a +10 sul 63-53 del 35'. L'ultima a cedere tra le rossoblu è Zimerle: la vicentina segna da 2 e dalla lunetta, fa 65-60 al 38' ma è solo l'ultimo di una serie di assalti falliti perché la Famila resta salda mentalmente e riapre la corsa al primo posto.

RICCHINI: CEDIMENTO FISICO - «Abbiamo disputato venti partite in quarantacinque giorni - ricorda Ricchini - per questo c'e' la paura di un cedimento fisico e mentale. Ma stiamo dimostrando compattezza e forza mentale tirando fuori cuore e energie fisiche che ci mancano visto che viaggiamo molto e ci alleniamo poco. Il fatto di giocare in Coppa ci dà però ritmo e convinzione nei nostri mezzi».

A1 DONNE - 10ª GIORNATA RITORNO

Club Atletico Faenza -Bracco Geas Sesto S.Giovanni 57-64
CP Livorno – Umana Venezia 42-58
Gescom MCI Viterbo Acer Erg Priolo 54-80
Pool Comense – Lavezzini Parma 52-69
G.M.A. Phonica Pozzuoli – Napoli Basket Vomero 50-56
Famila Wber Schio – Cras Basket Taranto 78-66
Banco di Sicilia Ribera – Liomatic Umbertide 71-67

CLASSIFICA Taranto, Schio 36; Venezia 34; Faenza 32; Parma 28; Sesto SG, Priolo 26; Comense 22; Pozzuoli, Vomero 20; Umbertide 16; Livorno 14; Viterbo, Ribera 6.

PROSSIMO TURNO (25-3)

Liomatic Umbertide Club Atletico Faenza
Bracco Geas Sesto San Giovanni Pool Comense
Lavezzini Parma G.M.A. Phonica Pozzuoli
Acer Erg Priolo ACP Livorno
Napoli Basket Vomero Famila Wuber Schio
Cras Basket Taranto Gescom MCI Viterbo
Umana Venezia Banco di Sicilia Ribera

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400