Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 00:59

Bari sempre più di corsa verso la serie A

Barreto su rigore (52') e Kutuzov (70') decidono la gara contro il Cittadella valida per il 32° turno della serie B, consentendo alla capolista di aumentare il vantaggio (+7 punti) sul Livorno terzo. Veneti in dieci dal 57' (espulso Pesol). Pisa-Bari domenica 30 alle 20,45
Bari sempre più di corsa verso la serie A
Antonio Conte, tecnico del BariBARI-CITTADELLA 2-0 (0-0 nel primo tempo)

Bari (4-4-2): Gillet, Masiello, Esposito, Stellini, Parisi, Lanzafame (23' st Rivas), De Vezze, Gazzi, Guberti (29' st Kamata), Kutuzov (40' st Colombo), Barreto. (72 Santoni, 13 Ranocchia, 8 Bianco, 26 Galasso). All.: Conte.
Cittadella (4-4-2): Pierobon, Pesoli, Rossini, Cherubin, Teoldi, Volpe (37 st Manucci), Iori, Castiglia, Di Matteo, Bonvissuto (23' st Gerardi), Meggiorini. (38 Trivellato, 4 Gorini, 29 Turato, 24 Marchesan, 10 De Gasperi, 9 Riberto.). All.: Foscarini.
Arbitro: Valeri di Roma.
Reti: nel st 7' Barreto (rigore), 25' Kutuzov.
Angoli: 6-4 per il Bari.
Recupero: 1' e 3'.
Espulso: Pesoli al 12' st per doppia ammonizione.
Ammoniti: Pesoli, De Vezze per gioco falloso, Meggiorini per gioco non regolamentare.
Spettatori: 12.000.

BARI - Altri tre gradini in meno nella scalata verso la promozione in serie A. Vola il Bari di Antonio Conte: con l’uno-due firmato da Barreto e Kutuzov nella ripresa ha steso il Cittadella e ha inanellato il quindicesimo risultato utile di fila cancellando con una prestazione senza sbavature le polemiche della trasferta di Grosseto.
Grazie ai tre punti conquistati contro i veneti aumenta per i pugliesi il vantaggio sulla terza in classifica, il Livorno, ora distante ben sette lunghezze, mentre Brescia (giocherà in posticipo) e Sassuolo, quarte, sono a dieci punti.

Anche oggi la capolista ha saputo mettere messo mano alle sue armi vincenti: un mix efficace tra la manovra avvolgente, resa imprevedibile dall’ottimo stato di forma dei laterali offensivi, e la prolificità dell’attacco dove Barreto ha centrato il record di marcature in carriera (ben quindici) e Kutuzov (terzo gol) si è confermato partner affiatato del brasiliano. Conte aveva messo in guardia i suoi sulla difficoltà della sfida e non aveva torto: i veneti si sono confermati un complesso con una buona propensione al gioco di rimessa in trasferta, grazie a un pressing forsennato sui portatori di palla avversari e alla intraprendenza di Meggiorini, molto mobile tra i reparti.

I pugliesi hanno subito imposto una netta supremazia territoriale. Sulle fasce Guberti e Lanzafame hanno spinto con intensità mentre Gazzi e De Vezze hanno elevato una insuperabile diga centrale. Spumeggiante il primo quarto d’ora: il Bari ha avuto due occasioni, entrambe con Kutuzov, ma il bielorusso sulla prima ha lisciato la battuta e sulla seconda ha deviato debolmente di testa; i veneti hanno replicato con una incornata di Bonvissuto, respinta sulla linea di porta da Masiello e Gillet. Con il passare dei minuti i veneti hanno preso le misure alla capolista, e costretto sulla difensiva Gazzi e compagni. Solo nel finale c'è stata una nuova fiammata del Bari: Kutuzov, servito in velocità da Barreto, ha sfiorato il gol con una girata deviata in angolo.

Nella ripresa la svolta della gara. Dopo sei minuti Kutuzov è stato atterrato in area da un intervento di Castiglia e Rossini. L’arbitro Valeri ha prima assegnato un calcio di punizione dal limite, poi, dopo essersi consultato con il guardalinee, ha indicato il tiro dagli undici metri, trasformato da Barreto. I pugliesi, una volta in vantaggio, hanno continuato ad attaccare in velocità e Pesoli per fermare una discesa di Guberti ha rimediato il secondo giallo e la conseguente espulsione.

Con un uomo in più il Bari ha dominato la restante parte della gara, raddoppiando al 25' con Kutuzov (assist di Barreto) e correndo il rischio di dilagare nel finale (sempre con conclusioni del brasiliano e del bomber bielorusso).

«Cassano in Nazionale, Cassano in Nazionale»: nella ripresa della gara, il pubblico biancorosso della curva nord del San Nicola ha invocato la convocazione del fantasista della Sampdoria Antonio Cassano in azzurro. Il primo aprile, l’undici allenato da Marcello Lippi giocherà contro l’Irlanda proprio nell’impianto del capoluogo pugliese.

Risultati della 32ª giornata del campionato di calcio di serie B

Ad Ascoli: Ascoli-Albinoleffe 2-2
ad Avellino: Avellino-Pisa 2-0
a Bari: Bari-Cittadella 2-0
ad Empoli: Empoli-Sassuolo 3-2
a Livorno: Livorno-Ancona 2-3
a Mantova: Mantova-Rimini 1-0
a Modena: Modena-Vicenza 3-1
a Piacenza: Piacenza-Frosinone 3-0
a Trieste: Triestina-Parma 0-3
Salernitana-Brescia lunedì alle 21
Treviso-Grosseto lunedì alle 19. 

La classifica (legenda: squadra, punti, partite giocate, vinte, pareggiate, perse, gol fatti, gol subiti)

Bari 60 32 16 12 4 42 25
Parma 58 32 15 13 4 45 24
Livorno 53 32 12 17 3 46 27
Sassuolo 50 32 13 11 8 44 33
Brescia (-) 50 31 14 8 9 38 27
Triestina 48 32 13 9 10 42 35
Albinoleffe 48 32 12 12 8 36 31
Empoli 47 32 13 8 11 36 37
Grosseto (-) 45 31 13 6 12 48 53
Piacenza 43 32 12 7 13 34 35
Pisa 42 32 11 9 12 39 43
Ancona 41 32 12 5 15 43 46
Ascoli (**) 40 32 11 9 12 29 33
Rimini 40 32 10 10 12 34 39
Vicenza 39 32 9 12 11 34 29
Frosinone 37 32 9 10 13 36 44
Mantova 37 32 9 10 13 29 37
Cittadella 35 32 7 14 11 30 34
Salernitana (-) 33 31 9 6 16 30 42
Modena 32 32 7 11 14 42 50
Avellino (**) 28 32 6 12 14 28 46
Treviso (*) (-) 27 31 5 13 13 29 42
(-): una gara in meno
(*). un punto di penalità
(**): due punti di penalità

La classifica cannonieri

16 RETI: Tavano (2 rig) (Livorno); Vantaggiato (2 rig) (13 Rimini) (Parma).
15 RETI: Mastronunzio (1 rig) (Ancona); Barreto (7 rig) (Bari).
14 RETI: Bruno (3 rig.) (Modena);
12 RETI: Meggiorini (Cittadella).
11 RETI: Caracciolo (4 rig) (Brescia); Sansovini (4 rig) (Grosseto); Lodi (5 rig) (Empoli); C.Lucarelli (8 rig.) (Parma); Bjelanovic (Vicenza).
10 RETI: Nassi (Ancona); Diamanti (Livorno); Eder (2 rig) (Frosinone); Greco (3 rig) (Pisa).
9 RETI: Caputo (Bari); Sforzini (3 Grosseto) (Avellino); Pichlmann (1 rig) (Grosseto); Di Napoli (2 rig) (Salernitana); Zampagna (Sassuolo); Della Rocca (Triestina); Sgrigna (1 rig) (Vicenza).
8 RETI: Corona (1 rig) (Mantova).
7 RETI: Ruopolo (Albinoleffe); Pozzi (Empoli); Rossini (Livorno); Biabiany (Modena); Noselli (Sassuolo); Allegretti (Triestina).
6 RETI: Carobbio, Madonna (Albinoleffe); Belingheri (Ascoli); Corvia (Empoli); Dedic (3 rig), Iori (6 rig) (Frosinone); Caridi (2 rig) (Mantova); Paloschi (Parma); Ferraro (Piacenza); Joelson (Pisa); Docente (Rimini); Fava (3 rig) (Salernitana); Salvetti (5 rig).
5 RETI: Laner (Albinoleffe); Possanzini (1 rig) (Brescia); Bonvissuto (Cittadella); Buscè (Empoli); Pellicori (2 Avellino) (Grosseto); Godeas (Mantova); Moscardelli (1 rig)(Piacenza); Alvarez (Pisa); Poli (Sassuolo); Princivalli (1 rig) (Triestina).
4 RETI: Soncin (1 rig) (Ascoli); Guberti (1 Ascoli) (Bari); Vannucchi (Empoli); Scarlato (Frosinone); Cordova (Grosseto); Catellani (Modena); Leon, Mariga (Parma); Anaclerio, Guzman (Piacenza); Gasparetto (Pisa); Ricchiuti (Rimini); Pensalfini (Sassuolo); Scaglia (Treviso); Granoche (1 rig.) Triestina).
3 RETI: Soddimo, Turati (Ancona); Cani (Ascoli); Ciotola, De Zerbi (1 rig), Pepe (Avellino); Kutuzov (Bari); Savio, Zoboli (Brescia); Antonazzo, Cavalli, Tavares (Frosinone); Carparelli, Freddi (Grosseto); Loviso (Livorno), Locatelli (Mantova); De Oliveira, Pinardi (2 rig) (Modena); Genevier (3 rig), Viviani (Pisa); Scarpa (1 rig) (Salernitana); Cipriani (Rimini); Musetti (Treviso); Antonelli Agomeri, Minelli, Tabbiani (Triestina).
2 RETI: Cellini (Albinoleffe); Mirmontes, Surraco (Ancona); Bucchi, Pesce (Ascoli); Pecorari,Vasko (Avellino); Colombo, Parisi (1 rig)(Bari); Baronio, Gorzegno, Okaka, Zambrella (Brescia); Gerardi (1 Salernitana) (Cittadella); Biso, Cariello, Santoruvo (Frosinone); Abbruzzese (Grosseto); Pulzetti (Livorno); Candreva, Rizzi, Tarana (Mantova); Giampà, Longo (Modena); Budel, Paponi, Pisanu, Reginaldo (Parma); Bianchi, Graffiedi, Riccio, Rickler, Volpato (1 Bari) (Piacenza); Buzzegoli (1 rig), Degano (Pisa); La Camera (Rimini); Ciarcià, Ganci (1 Cittadella), Soligo (Salernitana); Erpen, Martinetti, Masucci, Rea (Sassuolo); Beghetto, Bonucci, Pedrelli, Zigoni (Treviso); Cia, Testini (Triestina); Bernardini (1 rig), Margiotta, Raimondi, Volta (Vicenza).
1 RETE: Caremi, Cissè, Ferrari, Gabionetta, Garlini, Gervasoni, Perico, Renzetti (Albinoleffe); De Falco, Langella, Miramontes, Olivieri, Rincon, Siqueira, Vanigli (Ancona); Bellusci, Cioffi, Di Donato, Gaeta, Giorgi, Luci, Nastos, Sommese (Ascoli); Di Cecco, Doudou, Mesbah, Szatmari (Avellino); Calli (1 rig.), De Vezze, Kamata, Lanzafame (Bari); Feczesin, Mareco, Rispoli, Szetela, Taddei, Tognozzi, Zambelli (Brescia); Carteri, De Gasperi, Gorini, Manucci, Olivera (Cittadella); Coralli, Pasquato, Saudati (Empoli); Di Roberto (Frosinone); Bonanni, Capone, Consonni, Garofalo, Gessa, Lazzari, Mora, Valeri, Vitiello (Grosseto), Bergvold, Cellerino, Danilevicius, A.Filippini, Loviso, Perticone (Livorno); Franchini, Passoni, Rizzi, Sedivec, Spinale (Mantova); Fantini, Gasparetto, Gemiti, Stanco, Troiano (Modena); Castellini, A.Lucarelli, Manzoni, Matteini, Morrone, Paci, Troest, Zenoni (Parma); Abbate, Aspas, Avogadri, Nainggolan, Olivi, Rantier (Piacenza); Antenucci, Braiati, Colombo, Greco, Job (Pisa); Basha, Milone, Pagano (1 rig.), Vitiello (Rimini); Ciaramitaro, Iunco, Kyriazis, Pestrin, Tricarico (Salernitana); Andreolli, Pagani (Sassuolo); Baccin, Cafasso, D’Aversa, Fonjock, Gissi, Guigou, Missiroli, Moro, Piovaccari, Quadrini, Scurto, Smit, Zaninelli (Treviso); Ardemagni, Cottafava, Fagoli (1 rig.), Milani (Triestina); Botta, Bottone, Capone, Di Cesare, Forestieri, Zanchi (Vicenza).
AUTORETI: Ungari (Modena pro Brescia); Vitiello (Grosseto pro Albinoleffe); Lucenti (Frosinone pro Parma); Iorio (Piacenza pro Treviso); A.Lucarelli (Parma pro Triestina); Abbate (Piacenza pro Avellino); Rickler (Piacenza pro Empoli); Pianu (Treviso pro Bari); Mezzano (Treviso pro Bari); Zoboli (Brescia pro Ascoli); Perticone (Livorno pro Grosseto), Scarlato (Frosinone pro Ancona).

Il prossimo turno (12ª giornata di ritorno, 29 marzo alle ore 15)

Albinoleffe – Treviso
Ancona – Empoli
Brescia – Livorno
Cittadella – Modena
Frosinone – Triestina
Grosseto – Mantova
Parma – Piacenza
Pisa – Bari (ore 20.45)
Rimini – Ascoli (30/3, ore 20.45)
Sassuolo – Avellino
Vicenza – Salernitana

• Basket: Schio-Taranto in diretta su Rai Sat
• Pallavolo: Martina si congeda contro Trento
• Castellana-Pavia, sfida tra matricole
• Mater, da Catania l'ultimo treno playoff

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione