Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 09:36

PORDENONE

Lagercrantz,sì giornalismo investigativo

Scrittore a Pordenonelegge con Millennium 5

Lagercrantz,sì giornalismo investigativo

PORDENONE, 16 SET - Superate, con il successo di 'Quello che non uccide', le paure di dare un seguito a Millennium - la trilogia di Stieg Larsson, morto nel 2004, fenomeno editoriale da oltre 80 milioni di copie vendute nel mondo, - lo scrittore e giornalista svedese David Lagercrantz è tornato con più coraggio e serenità alle avventure della hacker punk Lisbeth Salander e del giornalista investigativo Mikael Blomkvist nel romanzo L'uomo che inseguiva la sua ombra. Quinto volume della saga e secondo firmato da lui, il romanzo è uscito in contemporanea in 26 paesi. In Italia, come sempre per Marsilio. "Mi sono divertito molto perché avevo Lisbeth nelle mie vene ed è stato molto più facile scrivere questo secondo libro" racconta all'ANSA Lagercrantz al suo arrivo a Pordenonelegge. E spezza una lancia a favore del giornalismo investigativo: "Il presidente Trump ha screditato i giornalisti. Li ha dichiarati nemici e invece sono sempre più necessari per combattere l'avanzata delle formazioni populiste e antidemocratiche".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione