Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 20:23

ROMA

A Letterature Fest Ovidio e femminismo

Ultime serate con Gardini-Ursini e 'caso' Cavallo-Favilli

A Letterature Fest Ovidio e femminismo

ROMA, 17 LUG - Ovidio precursore dell'identità europea, della società liquida, dell'idea di genere e persino antesignano del vegetarianesimo. Nel bimillenario della morte è proprio all'autore delle Metamorfosi che il XVI Letterature Festival Internazionale di Roma, in collaborazione con Treccani Cultura, dedica domani alla Basilica di Massenzio la serata Ritorno dall'esilio: Ovidio duemila anni dopo. A tuffarsi tra rime, tesi e mitologia, ma soprattutto a sfatare errati miti e rispolverare quell'antica rivalità (tutta da banchi di scuola) con Virgilio, saranno Nicola Gardini (Con Ovidio. La felicità di leggere un classico, ed Garzanti) ed il filologo Francesco Ursini, tra le letture di Mariangela Gualtieri e Anna Bonaiuto. Venerdì 21/7 serata conclusiva dedicata al fenomeno editoriale dell'anno, Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie, best seller internazionale nato dal crowfunding. In arrivo da Los Angeles le autrici Francesca Cavallo ed Elena Favilli, letture di Valentina Cervi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione