Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 17:28

ROMA

Guido Elmi, da produttore a cantautore

Dopo 35 anni dietro le quinte, il 22 debutta con La mia legge

Guido Elmi, da produttore a cantautore

ROMA, 21 GEN - "Ad un certo punto senti il bisogno di uscire allo scoperto, di far sentire quello che hai da dire, di mostrarti in una veste nuova e soprattutto a nudo, senza furbizie". Dopo 35 anni passati dall'altra parte del vetro, quello dello studio di registrazione, Guido Elmi, produttore musicale tra gli altri di Vasco Rossi, Edoardo Bennato, Stadio, ha deciso di "metterci la faccia" e di uscire con un disco tutto suo, "un singer-songwriter che è una frustata di vita intensa", lo definisce, ovvero un disco di stampo molto cantautorale, dove i testi creano il fil rouge che unisce gli 11 brani di La mia Legge, in uscita il 22 gennaio. "Scrivo da tempo, ma finora non mi piaceva la mia voce - racconta Elmi -, non avevo trovato la tonalità giusta. Ora ho scoperto una voce da crooner e così ho realizzato il mio sogno". Un anno e mezzo circa per dare alla luce questo disco, con sonorità che spaziano dal gothic-metal al jazz, passando per la musica classica alle ballad.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione