Cerca

Domenica 20 Agosto 2017 | 08:02

LONDRA

Attrice, neri esclusi da serie storiche

Thandie Newton,'da Downton Abbey a Victoria, minoranze ignorate'

Attrice, neri esclusi da serie storiche

LONDRA, 19 MAR - Troppe serie storiche e film in costume nel Regno Unito: lo denuncia l'attrice nera Thandie Newton, deplorando in questo modo che le produzioni più popolari e a maggior budget ignorino di fatto le minoranze etniche. "Le scelte, per noi gente di colore, sono scarse", accusa la Newton in un'intervista al Sunday Times il quale ricorda a sua volta come il British Film Institute (Bfi) abbia contato un 59% di film prodotti in Gran Bretagna dal 2006 a oggi senza alcun ruolo offerto ad artisti neri. Newton, in patria - dove vive con tre figli -, non lavora da un po'. "Mi piace stare qui, ma non posso lavorare perché in molte serie televisive (di successo), come Downton Abbey, o Victoria, o Call The Midwife, non ci possono essere ruoli per me. O se ci fossero si tratterebbe figure vittime di abusi razziali che io non voglio interpretare". L'attrice non contesta la passione per le storie in costume in sé. Ma, come altri colleghi, chiede più attenzione per "la diversità etnica" del Paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione