Cerca

Sabato 19 Agosto 2017 | 16:58

ROMA

Scimeca gira odissea fuga da Boko Haram

Riprese Balan tra Sierra Leone, Algeria, Sicilia

Scimeca gira odissea fuga da Boko Haram

ROMA, 17 FEB - Da dove partono, in che condizioni viaggiano: sul tema dei profughi e sull'origine dell'esodo si interroga Pasquale Scimeca nel nuovo film, Balon, che gira in otto settimane tra Sierra Leone, Algeria e Sicilia. Balon è lo struggente racconto della fuga, dalla Nigeria all' Europa, di un fratello e una sorella (Amin e Isoke') rimasti orfani a causa della guerra dei miliziani jihadisti di Boko Haram, che hanno distrutto il loro villaggio e ucciso i loro genitori. "Li vediamo arrivare ogni giorno su barconi e gommoni fatiscenti: sono padri e madri, fratelli e sorelle, bambini con gli occhi smarriti che fuggono da guerre e carestie, da persecuzioni e miserie" - dice il regista Pasquale Scimeca - "Sappiamo tutto sui naufragi, sugli sbarchi, sugli eroi che li salvano dagli abissi marini. Quello che non sappiamo è il perché affrontano viaggi terribili, e cosa succede nel deserto o in Libia''. Il soggetto e la sceneggiatura sono firmati dallo stesso Scimeca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione