Cerca

Sabato 19 Agosto 2017 | 22:31

ROMA

Beppe Fiorello e i Fantasmi di Portopalo

'Io contrario a muri e blocchi, ma è facile strumentalizzare'

Beppe Fiorello e i Fantasmi di Portopalo

ROMA, 16 FEB - "I Fantasmi di Portopalo non solo è un film di impegno civile, ma soprattutto racconta con chiarezza che la società civile è la vera politica del paese. E' un argomento facile da strumentalizzare. Sono contrario alla gestione dell'immigrazione fatta di muri e blocchi. Ma sappiamo che ci sarà qualcuno domani pronto ad affermare 'allora portateli a casa tua, visto che sei ricco e famoso'. Non c'è una soluzione politica. L'emergenza migranti non è un problema, se gestita bene. Certo, se li lasciamo stipati nelle palestre, allora qualcuno può diventare braccio armato per spaccio e violenza. Ma allo stesso tempo soluzioni virtuose esistono". Così Giuseppe Fiorello, nel corso della presentazione della miniserie 'I Fantasmi i Portopalo', con Giuseppe Battiston, Roberta Caronia e Angela Curri, in onda su Rai1 lunedì 20 e martedì 21 febbraio alle 21.10). Una coproduzione Rai Fiction-Picomedia, in collaborazione con Iblafilm, liberamente tratto dall'omonimo libro di Giovanni Maria Bellu.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione