Cerca

Giovedì 17 Agosto 2017 | 03:50

MODENA

Guercino e Hirst a Modenantiquaria

Un San Pietro seicentesco a fianco recentissimo 'Spot painting'

Guercino e Hirst a Modenantiquaria

MODENA, 16 FEB - Li separano oltre tre secoli, ma li accomuna il loro valore: un milione di euro ciascuno. Tanto valgono due capolavori, esposti entrambi a Modenantiquaria, fino a domenica 19 febbraio a ModenaFiere: si tratta del "San Pietro" che Guercino dipinse intorno al 1624, al rientro a Cento dal suo soggiorno romano - esposto dalla Galleria internazionale Robilant + Voena - e del modernissimo "Spot painting", opera del 2007 di Damien Hirst, l'artista più quotato e famoso della Young British Art Butterfly Institute Fine Arts di Lugano. Giovanni Francesco Barbieri (1591-1666) nacque a Cento vicino a Ferrara: era cieco da un occhio, per questo soprannominato Guercino. Studiò soprattutto con Bertozzi, e risentì dell'influenza di Ludovico Carracci. Estremo e provocatorio Damien Hirst (Bristol, 7 giugno 1965) divide il pubblico non solo per l'originalità delle sue opere: al centro delle sue creazioni c'è sempre la morte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione