Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 21:39

MILANO

Asli Erdogan e la libertà di stampa

Primo appuntamento di Tempo di libri, verso nuova Fiera editoria

Asli Erdogan e la libertà di stampa

MILANO, 12 GEN - Asli Erdogan è tra le più importanti rappresentanti della letteratura turca: i suoi libri sono stati tradotti in 17 lingue, ha vinto importanti premi letterari in Turchia e in Europa ed è stata indicata dalla rivista francese Lire tra i "50 scrittori del futuro". E' stato incentrato sulla sua figura l'esordio oggi pomeriggio delle anteprime di Tempo di Libri, in vista della nuova Fiera dell'Editoria Italiana (in programma a Fiera Milano Rho dal 19 al 23 aprile 2017). Il 17 agosto 2016, un mese dopo il fallito colpo di stato militare in Turchia, Asli Erdogan era stata arrestata con altri giornalisti del quotidiano Özgür Gündem con l'accusa di "incitazione al disordine", "propaganda terroristica" e "appartenenza a un'organizzazione terrorista" (il riferimento è al PKK). Nella Sala Piccola del Teatro Dal Verme, la sociologa turca Pinar Selek, antimilitarista e attivista per i diritti umani, si è confrontata con il giornalista Lirio Abbate e con la ricercatrice ed esperta di Turchia contemporanea Lea Nocera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione