Cerca

BERLINO

Buchmesse,lettera autrice turca detenuta

Asli Erdogan partecipò a Fiera 2008, 'nel mio paese brutalità'

Buchmesse,lettera autrice turca detenuta

BERLINO, 18 OTT - Alla cerimonia di apertura della 68/a Buchmesse, la Fiera del Libro di Francoforte, è stata letta una lettera scritta da un carcere turco. Lo riferisce l'agenzia Dpa. La missiva è della scrittrice da Asli Erdogan, che partecipò alla Fiera nel 2008, anno in cui la Turchia fu ospite d'onore, ma che ora è in carcere. "Dietro pietre, cemento e filo spinato - come da un pozzo - vi chiamo: qui, nel mio paese, si lascia avvilire la coscienza con un'inimmaginabile brutalità", ha affermato la scrittrice. "Si cerca di uccidere la verita'", ha scritto ancora Asli Erdogan sostenendo pero' che "la letteratura e' sempre riuscita a superare i dittatori". Il presidente dell'Associazione degli editori e dei librai tedeschi, Heinrich Riethmueller, l'ha letta davanti a centinaia di invitati. Tra gli invitati alla cerimonia i sovrani di Belgio e Olanda, le cui letterature sono protagoniste di questa edizione della Fiera, e il presidente del parlamento europeo, il tedesco Martin Schulz.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400