Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 12:02

Gioco ed educazione ambientale Laboratori creativi «anti-monnezza»

Gioco ed educazione ambientale Laboratori creativi «anti-monnezza»
Un approccio pratico e creativo al tema del recupero e del riutilizzo dei materiali. Questo l'obiettivo dei laboratori creativi all'interno del padiglione Greenway della Regione Puglia durante la recente edizione della Fiera del Levante. «La bottiglia magica» (laboratorio di utilizzo della plastica e dei tappi), «Intrecci incartati» (intreccio della carta per farne suppellettili e complementi d'arredo), «L'albero che non  c'è» (creatività con carta, tetrapack e fondi di caffè) e «Il riciclattolo» (riutilizzo dei materiali a fini ludici per la creazione di giocattoli) sono le 4 macroaree di intrattenimento ed educazione  ambientale attivate all'interno dell'area verde dell'Assessorato all'Ambiente. Circa 48 laboratori a coprire l'intero arco della giornata con un totale di circa 1000 piccoli studenti  provenienti da tutta la regione. In più altri laboratori educativi e attività pratiche di  separazione dei materiali per la differenziata ad opera del gruppo di EcoFesta il progetto di  certificazione volontaria finalizzata a ridurre l'impatto ambientale degli eventi di piazza che  la Regione sostiene da qualche anno. All'interno della Fiera il gruppo «di informatori  ambientali» ha raccolto 100 chilogrammi di umido, 867,55 di carta, 968,55 di vetro, 291,5 di plastica e 30 di metalli. Salvando dalla discarica oltre due tonnellate di rifiuti riciclabili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400