Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 08:28

Foggia, mercoledì 17 scioperano i musei

Agitazione indetta dalla Filcams Cgil locale per i 36 lavoratori dei Musei provinciali, dell'Osservatorio turistico provinciale e dell'Infopoint (Diomede Srl)
FOGGIA - La Filcams Cgil di Foggia ha proclamato lo stato di agitazione e indetto una giornata di sciopero, per mercoledì 17 ottobre, per i 36 lavoratori dei Musei provinciali, dell'Osservatorio turistico provinciale e dell'Infopoint dipendenti della Diomede Srl, una società mista partecipata al 60% dall'Amministrazione provinciale di Foggia e, per il restante 40% da Banca Etica e dalla Cooperativa Mac Service. «La scorsa primavera, allo scadere delle convenzioni quinquennali con la Provincia di Foggia per la gestione di detti servizi - ha spiegato Gianni Palma, segretario provinciale della Filcams - non è stato effettuato il rinnovo delle convenzioni, peraltro previsto, ma la Provincia ha offerto una proroga fino al 30 settembre finalizzata alla risoluzione di problemi e alle verifiche, come ci è stato detto». Passata l'estate e avvicinatasi la scadenza del 30 settembre i dipendenti della Diomede si sono visti offrire una nuova proroga di tre mesi, fino al 31 dicembre.
L'attuale situazione di precarietà - ha denunciato il segretario provinciale della Filcams Cgil - con la maggior parte dei contratti in essere che non superano le 24 ore settimanali e 600 euro mensili, e con proroghe di tre mesi in tre mesi, non sono basi accettabili per portare avanti una famiglia o pensare di poterla formare Va ricordato che l'età media dei lavoratori è di circa 30 anni, e chi da 5 anni e molti ormai da oltre 10 anni, prestano servizio alla collettività per la promozione della cultura -scientifica, tecnologica e umanistica- e del territorio della Capitanata». Per tutte queste ragioni motivi i lavoratori hanno dichiarato lo stato di agitazione e una giornata di sciopero, e chiedono garanzie di stabilizzazione: un rinnovo minimo di cinque anni delle convenzioni per i servizi già in essere e il miglioramento delle attuali condizioni contrattuali. Con la trasformazione del contratto da part time a full time, anche in relazione ai nuovi incarichi affidati dalla Provincia alla Diomede.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione