Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 13:10

Ha un nome l'uomo travolto per strada

Per ricomporre il corpo dilaniato da più auto di passaggio, i vigili del fuoco di Barletta hanno lavorato quasi per tutta la notte. Non si era mai visto qualcosa di simile
BARI - E' stato identificato l'uomo morto ieri sera, dopo essere stato investito e travolto da diverse auto sulla Statale 16 bis, tra Barletta e Canosa. La vittima è un cittadino rumeno di 35 anni che da qualche giorno era in Italia con la moglie ospite da alcuni parenti che vivono a Barletta. La moglie non ha potuto effettuare il riconoscimento del cadavere poichè il corpo è stato letteralmente dilaniato dopo essere stato investito molte volte. Alla sua identificazione si è arrivati attraverso un braccialetto in argento, alle scarpe che indossava e alla piombatura dei denti.

Ancora da chiarire la dinamica dell'incidente che ha portato alla morte dell'uomo sulla statale 16 bis, nella corsia sud, all'altezza dello svincolo per Margherita di Savoia, al confine tra le province di Bari e di Foggia.
Per ricomporre la salma, carabinieri e vigili del fuoco di Barletta hanno lavorato quasi per tutta la notte, affermando di non aver mai visto nulla di simile.

Nelle vicinanze del luogo dell'incidente - che sarebbe avvenuto intorno alle 22.30 - non è stato trovato alcun mezzo di locomozione.
L'uomo non aveva con sè documenti e neanche telefoni cellulari: non ci sarebbero neppure testimoni dell'incidente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione