Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 13:13

«Ineleggibile l'ex questore di Taranto»

Sentenza del locale Tribunale civile. Eugenio Introcaso, consigliere comunale in quota all'Udc, era candidato sindaco della casa delle libertà alle ultime elezioni amministrative
TARANTO - Il Tribunale civile di Taranto, presieduto dal giudice Diotaiuti, ha dichiarato l'ineleggibilità dell'ex questore di Taranto Eugenio Introcaso, consigliere comunale in quota all'Udc. Un ricorso contro l'elezione di Introcaso, candidato sindaco della casa delle libertà alle ultime elezioni amministrative del 27 e 28 maggio scorso, era stato presentato al Tribunale ordinario da Ugo Lomartire, il candidato più suffragato del partito della Vela.
Secondo il Tribunale civile, Introcaso non era eleggibile, non essendosi dimesso dalla carica di questore almeno un mese prima, come indica la legge, e quindi non può sedere tra i banchi del consiglio comunale. L'ex questore, trasferito a Roma e successivamente, a seguito di ordinanza del Tar, rimasto in servizio a Taranto con incarico ispettivo, avrebbe rimosso la causa della propria ineleggibilità dimettendosi il 30 aprile 2007, tre giorni oltre il termine prescritto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione