Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 05:57

Bari - Nuovo ordine di arresto per «Savinuccio» Parisi

Il boss mafioso è figura storica e di assoluto rilievo della camorra barese. I fatti contestati risalgono al 26 agosto scorso quando il boss, sorvegliato speciale con l'obbligo di soggiorno a Bari, fu arrestato mentre assisteva a una corsa clandestina di cavalli nell'ippodromo in disuso di Monteroni di Lecce
BARI - Un provvedimento restrittivo è stato notificato in carcere dai carabinieri del reparto operativo di Bari al boss 'Savinucciò Parisi, figura storica e di assoluto rilievo della camorra barese. L'ordinanza di custodia cautelare, in cui si contesta all'indagato la violazione dell'obbligo di soggiorno, è firmata dal gip del tribunale del capoluogo pugliese Michele Parisi, su richiesta del pm inquirente della Dda Elisabetta Pugliese.
I fatti contestati a Parisi - a quanto è dato sapere - risalgono al 26 agosto scorso quando il boss, sorvegliato speciale con l'obbligo di soggiorno a Bari, fu arrestato mentre assisteva, assieme a personaggi legati alla Sacra corona unita (Scu) - la mafia salentina - a una corsa clandestina di cavalli nell'ippodromo in disuso di Monteroni di Lecce. In quell'occasione Parisi fu condotto in carcere per aver violato la legge sulla sorveglianza speciale, i cui termini di carcerazione preventiva sono in scadenza. Ora la magistratura ha deciso di contestare all'indagato anche il reato di violazione dell'obbligo di soggiorno.
Il boss era stato scarcerato il 29 aprile 2007, dopo aver trascorso circa 13 anni di detenzione in carcere, dove aveva scontato una condanna alla pena definitiva a 14 anni di reclusione (che ha subito sconti per la buon condotta del detenuto) per aver preso parte ad un'associazione finalizzata al traffico di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione