Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 16:53

Latitante foggiano arrestato in Molise

Michele Testa, 28 anni di San Severo è stato bloccato a Campomarino (Cb), all'interno di un residence dove si nascondeva. Faceva parte di una banda che si occupava di furti d'auto
FOGGIA - Era ricercato dal maggio scorso dopo essere stato coinvolto nel blitz della Polizia Stradale di Foggia e del commissariato di Manfredonia denominato «On Wheels» perché accusato di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di automobili. Michele Testa, 28 anni di San Severo (Fg) è stato arrestato dai carabinieri del Reparto Operativo del comando provinciale di Foggia dopo 4 mesi di latitanza. L'uomo è stato bloccato a Campomarino (Cb), all'interno di un residence dove da tempo si nascondeva. Il blitz è stato messo a segno la scorsa notte, dopo un mese di indagini e di pedinamenti dei militari che hanno controllato i movimenti di alcuni parenti ed conoscenti del latitante fino a quando hanno deciso di fare irruzione all'interno del residence bloccando, arrestando l'uomo.
Secondo quanto emerse dall'operazione del maggio scorso, messa a segno non solo il provincia di Foggia ma anche in centri della Lombardia e dell'Abruzzo, i componenti dell'organizzazione avevano compiti diversi: c'era chi si dedicava ai furti delle auto, chi le «ripuliva» e chi le piazzava. Un affare da quasi tre milioni di euro , che portò all'arresto 12 persone. Le indagini hanno preso il via nel maggio del 2005 quando una pattuglia della Polizia Stradale bloccò una «Volkswagen Tuareg» rubata nel nord Italia che doveva essere consegnata all'organizzazione per essere ripulita e immessa nuovamente in circolazione. Nel corso delle indagini, inoltre, gli agenti di Polizia hanno sequestrato 98 auto rubate e denunciato 56 persone, molte delle quali in provincia di Foggia, tra cui anche professionisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione