Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 02:23

Amendola Centro di eccellenza interforze

Sarà punto di riferimento nazionale per gli «aerei senza pilota». L'annuncio all'insediamento del nuovo comandante del 32° Stormo, colonnello Francesco Agresti
Aeronautica - Il colonnello Agresti BARI - Il colonnello Francesco Saverio Agresti ha assunto il comando del 32° Stormo di Amendola. La cerimonia di passaggio di consegne con il colonnello Maurizio Epifani (destinato ad assumere l'incarico di Addetto Militare Aeronautico presso l'Ambasciata d'Italia in Francia) si è svolta ieri ed è stata presieduta dal generale di brigata aerea Roberto Corsini, comandante delle Forze Aerotattiche di Attacco, Ricognizione e Difesa Aerea di Milano. Presenti le autorità civili e religiose della provincia dauna nonché le autorità militari della Regione e del Presidio Militare di Foggia.
«Vivo questo momento animato ovviamente da sentimenti di vivo entusiasmo - ha detto il nuovo comandante - sentendomi profondamente onorato di assumere il comando di uno Stormo con una grande storia, con grandi tradizioni, ma che soprattutto è oggi impegnato, con uomini di assoluto valore, in un percorso di sviluppo che lo vede e lo vedrà sempre più collocato nell'orbita centrale dei programmi della nostra Forza Armata».
Tre sono i Gruppi di volo presenti al 32° Stormo: il 13° Gruppo che opera sui velivoli AM-X; il 101° Gruppo Unità di Conversione Operativa a cui è affidato il compito di formare ed addestrare il personale per consentirgli il pilotaggio del velivolo AM-X e di addestrarne gli istruttori; il 28° Gruppo con i velivoli teleguidati Predator. La cerimonia del cambio di comando è stata anche l'occasione per annunciare, durante l'intervento del gen. Corsini, la costituzione di un nuovo Reparto presso l'Aeroporto di Amendola: il Centro di Eccellenza Interforze. A tale Ente sarà assegnato il compito di realizzare la struttura di riferimento dottrinale e di studio, a livello nazionale, dello sviluppo della capacità UAV (Unmanned Aerial Vehicle/aerei senza pilota).
Nel «profilo» diffuso dall'Aeronautica, si legge che «il colonnello Agresti è nato a Latina il 24 maggio 1964 ed ha frequentato il corso regolare Drago 4° dell'Accademia Aeronautica». E' stato Capo del 1° Dipartimento «Filosofia della Sicurezza Volo» e anche direttore responsabile della Rivista «Sicurezza Volo».
M.I.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione