Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 20:53

Decine di commessi «senza diritti»

Dopo le inchieste su quanto accade in agricoltura, i controlli eseguiti dalla Guardia di Finanza di Lecce in esercizi commerciali del territorio provinciale hanno permesso di individuare trentacinque lavoratori assunti in «nero» o comunque irregolari. L'enormità del dato mette in luce una realtà che certamente non è appannaggio del solo Salento. Nell'anno in corso, in Puglia, le sole «fiamme gialle» hanno scopero 1.159 lavoratori in «nero». I militari stimano che gli imprenditori abbiano così evaso contributi per due milioni euro
LECCE - I militari della Guardia di Finanza di Lecce nel corso di controlli in esercizi commerciali su tutto il territorio provinciale hanno individuato trentacinque lavoratori assunti in «nero» o comunque irregolari.
Dall'inizio dell'anno, nella sola provincia di Lecce le fiamme gialle hanno scoperto 511 lavoratori in nero a riprova di un fenomeno di grande rilevanza che viene confermato anche dal dato regionale: nel corso del 2007 la sola Guardia di Finanza, ha complessivamente individuato 1.519 lavoratori in «nero».
È da sottolineare che i controlli proseguono per accertare le ritenute non versate da parte dei datori di lavoro con contestazioni per oltre due milioni euro per il solo anno in corso in Puglia da parte dei militari della Guardia di Finanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione