Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 21:41

Bari - Due casi di "bullismo"

Denunciato 18enne del quartiere Libertà che, di fronte all'istituto "Bianchi Dottula", con 3 compagni ha pestato uno studente, ora in ospedale con una prognosi di 15 giorni. Arrestato 17 enne che ha picchiato con 2 complici due ragazzi a Modugno per rapinare il motorino
pronto soccorso sanità ospedale ambulanze BARI - È stato identificato e denunciato dalla Polizia il giovane che, probabilmente per vecchi rancori, ieri mattina, insieme a tre energumeni, ha picchiato uno studente davanti una scuola barese, facendolo finire in ospedale. Gli investigatori hanno accertato che si tratta di un 18enne del rione Libertà, già noto alle forze dell'ordine per furti e per essere un "ultrà" del Bari. Sarebbe stato lui a capo del gruppo di picchiatori, entrati in azione davanti all'Istituto "Bianchi Dottula", dove il malcapitato attendeva la fidanzata. L'aggressione è stata preceduta da sguardi minacciosi e qualche parola di troppo. Soccorso proprio dalla fidanzata, il ragazzo si è sentito male ed è stato trasportato a bordo di ambulanza al Policlinico di Bari dove è stato ricoverato con una prognosi di 15 giorni per trauma cranico.

- Un giovane di 17 anni è stato arrestato per aver rapinato un ciclomotore a due sedicenni ed averli presi brutalmente a botte. Altri due complici, pure minorenni, sono ricercati. È accaduto nel centro storico di Modugno, alle porte di Bari, dove i due sedicenni passeggiavano a passo d'uomo sulla via Rocco Conte Stella a bordo dello scooter Piaggio che uno dei due aveva da poco ricevuto in regalo dal padre pensionato.
Raggiunti improvvisamente, i due amici sono stati disarcionati da tre coetanei che li hanno malmenati pesantemente con calci e pugni lasciando a terra, privi di sensi, i malcapitati. Soccorsi da amici, le due vittime sono state accompagnate presso la locale compagnia dei carabinieri. Nel frattempo il motorino era stato ovviamente sottratto.
La massiccia "caccia" alla baby-gang ha permesso il recupero del motorino e l'identificazione del più aggressivo dei tre, un 17enne del luogo. È stato arrestato e condotto presso la casa di prima accoglienza "Fornelli" di Bari a disposizione del dottor Plotino della Procura dei Minori. Continuano le ricerche degli altri due complici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione