Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 03:33

Il Corecom Puglia è on line

Il Comitato regionale per le comunicazioni ha un sito web al servizio di utenti e cittadini. Il 14 e 15 dicembre prossimi, a Bari un convegno nazionale sul tema del diritto di rettifica
BARI - Da oggi il Corecom Puglia (Comitato regionale per le comunicazioni) ha un proprio sito web al servizio di utenti e cittadini. L'iniziativa è stata illustrata alla stampa dal presidente del Consiglio regionale Piero Pepe, da Giuseppe Giacovazzo e da Mimmo Giotta, presidente e direttore del Corecom.
«Devo pubblicamente dare atto al Corecom che in breve tempo è riuscito a tradurre in realtà deleghe e funzioni assegnategli dall'Autorità nazionale», ha detto il presidente Pepe. «Funzioni che esercitate con senso di imparzialità e competenza, danno voce a chi è meno tutelato nel complesso settore della comunicazione». Nel suo intervento di saluto il presidente Pepe ha sottolineato quale sia stato in questi mesi l'impegno del Corecom a difesa dei diritti dei minori per quanto riguarda l'approccio ai programmi televisivi ed ha sostenuto il suo ruolo di garanzia e controllo.
È toccato al direttore del Corecom, Mimmo Giotta, illustrare le funzioni del sito web attraverso il quale i cittadini potranno interagire direttamente con la struttura, ottenere informazioni, conoscere procedure e scaricare la modulistica occorrente per usufruire dei servizi. «Il contenzioso nel settore delle comunicazioni, in particolar modo della telefonia, è elevato - ha detto Giotta - i nostri uffici hanno tenuto circa 2000 sedute di conciliazione in pochi mesi e per preparare nuovi conciliatori il Corecom promuoverà corsi professionali specifici, d'intesa con l'Assessorato regionale al Commercio».

Giotta ha annunciato l'imminente attivazione di un'apposita rubrica che in collaborazione con l'associazione Altro Consumo offrirà agli utenti le informazioni necessarie per conoscere tariffa e gestore telefonico più conveniente in funzione delle proprie esigenze ed ha sollecitato associazioni e partiti ad utilizzare il diritto di accesso, che il Corecom garantisce. Il presidente Giuseppe Giacovazzo ha precisato come il «Corecom sia passato da una presenza virtuale ad una reale. Il Corecom c'è - ha coniato Giacovazzo - ed è una presenza costante a tutela dei cittadini, dei minori, di tutti quei soggetti che non dispongono delle necessarie tutele». Ha dato atto al presidente Pepe che «senza di lui sarebbe stato difficile raggiungere certi risultati che in senso socio-politico si traducono realizzando i diritti dei cittadini senza che ciò costituisca un onere economico aggiuntivo».

Per il 14 e 15 dicembre prossimi, Giacovazzo ha annunciato lo svolgimento a Bari di un convegno nazionale sul tema del diritto di rettifica, al quale hanno sino ad ora dato la propria adesione i ministri della Giustizia Clemente Mastella, delle Comunicazioni Paolo Gentiloni, il vice presidente del Consiglio superiore della magistratura Nicola Mancino ed il giornalista Sergio Zavoli. «Ci auguriamo che il convegno veda anche la presenza del presidente della repubblica Giorgio Napoletano», ha concluso Giacovazzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione