Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 00:29

Cimiteri Taranto - Sospesa la protesta

I 52 dipendenti della cooperativa "L'Ancora" - dopo un incontro con prefetto e sindaco, Stefano - hanno garantito che da mercoledì 5 settembre riprenderanno le tumulazioni: 16 le salme non sepolte
Cimitero TARANTO - Hanno sospeso la protesta e riprenderanno domani la tumulazione delle salme i 52 dipendenti della cooperativa "L'Ancora", che si occupano della gestione dei servizi cimiteriali a Taranto e a Talsano. È quanto è stato deciso durante il vertice convocato oggi in Prefettura al quale hanno preso parte il prefetto, Alfono Pironti, il sindaco di Taranto, Ezio Stefano, le organizzazioni sindacali e una delegazione di lavoratori.
I dipendenti della cooperativa, che temono una riduzione delle ore di lavoro, hanno ottenuto assicurazioni dal primo cittadino in merito al mantenimento dei livelli occupazionali. Il 6 settembre - è stato confermato - saranno aperte le buste relative alla nuova gara d'appalto, mentre il 10 settembre è previsto un nuovo confronto con il sindaco. In caso di riduzione dell'orario di lavoro, i lavoratori hanno annunciato che avvieranno altre manifestazioni di protesta.
Finora sono 16 fino le salme in attesa di sepoltura: 13 nel cimitero san Brunone di Taranto, tre nella struttura di Talsano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione