Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 13:09

Crolla balcone: è omicidio colposo

E' questo uno dei i reati che la procura di Bari ipotizza per il cedimento di un balcone nel centro storico di Toritto, avvenuto in serata. Una donna è morta, altri 7 sono stati feriti
Crolla balcone: è omicidio colposo
TORITTO - Omicidio colposo e lesioni colpose plurime: sono i reati che la procura presso il tribunale di Bari ipotizza per il cedimento di un balcone nel centro storico di Toritto (BA), a una ventina di chilometri da Bari, avvenuto ieri sera mentre per strada era in corso la processione del santo patrono.
Sull'incidente - che ha provocato la morte di una donna, Pasqua Ladisa, di 59 anni, di Bari e residente a Grumo Appula (Bari), e il ferimento di altre sette persone, tutte ricoverate in ospedale - il pm inquirente Renato Nitti ha aperto un fascicolo contro ingnoti e ha disposto il sequestro dell'immobile di via Ettore Durso, in cui si è verificata la tragedia.
Al momento gli inquirenti ipotizzano che a determinare il crollo sia stato un concorso di cause: il cedimento strutturale del solaio e l'elevato numero di persone (più di dieci) che erano affacciate al balcone per vedere sfilare la statua di San Rocco, patrono di Toritto, che proprio in quel momento era portata lì sotto in processione.

La decisione di sequestrare l'intera palazzina (ad un piano con rimessa) in cui è avvenuto l'incidente - precisano fonti inquirenti - è stata adottata sia per motivi probatori sia per motivi di sicurezza, perchè sull'altro balcone dell'immobile sono visibili lesioni nella parte sottostante.
Il pm Nitti ha inoltre disposto l'acquisizione di filmati amatoriali che avrebbero ripreso l'intera sequenza dell'incidente: ciò servirà per accertare il numero esatto di persone che si trovavano sul balcone al momento della tragedia e, quindi, ad avvalorare l'eventuale ipotesi del cedimento strutturale provocato anche dal sovraccarico.
Finora il magistrato non ha disposto l'autopsia sul cadavere di Ladisa: la decisione sarà presa dopo che il medico legale avrà eseguito stamani l'accertamento esterno sul cadavere per determinare le cause della morte.

NON GRAVI LE CONDIZIONI DEI FERITI
Un trauma cranico non grave per la proprietaria dell'abitazione, Teresa Mele, 84 anni, e fratture costali per una donna di 40 anni, quest'ultima ricoverata all'Ospedale San Paolo di Bari. Le altre persone coinvolte hanno riportato ferite più lievi, in genere escoriazioni. Nell'incidente è morta Pasqua Ladisa, 59 anni, di Bari. La donna si trovava sul balcone quando la ringhiera e il balcone si sono piegati se se stessi di 90 gradi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione