Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 11:23

Si dimettono tre assessori bagarre in Provincia Brindisi

Dopo le richieste di rimpasto dei Ds, si sono dimessi tre diessini: il vicepresidente, Franco Damiano, e gli assessori Lorenzo Cirasino e Giampietro Rollo. Rimane l'assessore Concetta Somma. Tuona il presidente, Michele Errico (nella foto), che parla di «violazione del sistema giuridico costituzionale» giacché «il mandato affidato dal presidente non è sottoposto a rimessione a terzi»
Provincia di Brindisi BRINDISI - Così come era stato chiesto dal partito dei Ds, che chiede assieme ad alcuni alleati un rimpasto alla Provincia di Brindisi, si sono dimessi dall'incarico il vicepresidente della Provincia di Brindisi, Franco Damiano, e gli assessori Lorenzo Cirasino e Giampietro Rollo. Non ha invece rimesso la delega l'assessore Concetta Somma.
Immediata la reazione del presidente, Michele Errico, che ha diffuso una nota in cui parla di "rottura dei rapporti politico-istituzionali e di violazione del sistema giuridico costituzionale, visto che non esiste una norma che consideri il mandato affidato dal presidente sottoposto a rimessione a terzi". L'incarico fiduciario affidato agli assessori, per Errico è un "atto personalissimo" e quindi i partiti non possono intromettersi. Secondo il presidente, neanche il Consiglio provinciale può sfiduciare un singolo assessore o un gruppo di assessori e deve limitarsi a proporre eventualmente una sfiducia nei confronti del presidente e dell'intera compagine esecutiva. Errico parla di "offesa agli organismi istituzionali compiuta nel sostituire la volontà delle singole persone con mandati illeciti, perchè contrari alla legge".
Da qui la decisione di provvedere direttamente al ritiro delle deleghe ai tre assessori, dando avvio di fatto ad una crisi politico-amministrativa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione