Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 16:11

«Rifiuti da Lecce a Taranto fino a dicembre»

Per il presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido, soltanto fino ad allora, e non oltre, potrà continuare lo smaltimento nelle discariche di Grottaglie e Fragagnano
BARI - Per il presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido, solo fino a dicembre i rifiuti provenienti dalla Provincia di Lecce potranno continuare ad essere smaltiti nelle discariche di Grottaglie e Fragagnano, dopo - afferma in una nota - bisognerà pensare "a soluzioni alternative".
Nella nota sottolinea che la decisione di smaltire i rifiuti salentini nelle due discariche, presa con ordinanza del commissario delegato per l'emergenza rifiuti in Puglia, Nichi Vendola, era stata "assunta all'insegna dello spirito di collaborazione e del senso di responsabilità per venire incontro alle difficoltà di smaltimento nell'area salentina".
"Ma la nostra disponibilità a farci carico di queste esigenze, pur apprezzata e pubblicamente riconosciuta dai nostri interlocutori istituzionali della Provincia di Lecce - afferma ancora - non può protrarsi a lungo e comunque non oltre il prossimo mese di dicembre, come del resto è previsto dallo stesso provvedimento". "A quanto pare, per quella data, cioè entro la fine dell'anno - prosegue la nota - difficilmente entreranno in funzione gli impianti di termovalorizzazione che serviranno a smaltire i rifiuti prodotti nel Salento e attualmente portati, appunto, nei siti tarantini".
Per Florido, "date le condizioni attuali e considerata la capienza degli impianti ionici, è impensabile risolvere il problema con una eventuale proroga, bisogna anzi immaginare una soluzione alternativa e dunque procedere quanto prima alla individuazione di altre discariche, anche fuori regione, dove poter conferire i rifiuti leccesi".
"Tale prospettiva - continua Florido - chiama in causa soprattutto la Provincia di Lecce e la stessa struttura commissariale per l'emergenza rifiuti in Puglia. La Provincia di Taranto e tutti gli attori sociali e istituzionali interessati, infatti, hanno già fatto responsabilmente e fino in fondo la loro parte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione