Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 15:01

Il fuoco distrugge la «villa degli orrori»

L'abitazione delle tre anziane sorelle di Barletta, due delle quali trovate morte, è stata completamente distrutta da un incendio doloso. Rubato anche un comò del secolo scorso
BARLETTA (BARI) - E' stata completamente distrutta dalle fiamme la «villa degli orrori» di Barletta, ora disabitata e sotto sequestro: il 10 agosto scorso vi furono trovati i corpi delle sorelle Carla e Angela Teresa Tupputi, di 75 e 80 anni, morte da molti mesi e vegliati dalla sorella più giovane, Stefania, di 70, che attendeva la resurrezione delle congiunte.
L'incendio che si è sviluppato questa mattina, spento in poco tempo dai vigili del fuoco, era - a quanto si apprende - un focolaio non domato ieri sera, quando all'interno e all'esterno della costruzione era divampato un vasto incendio di sospetta natura dolosa.

Nella villa, disabitata dal 10 agosto scorso, sono al lavoro squadre di vigili del fuoco.
Sul luogo sono anche agenti del commissariato di polizia di Barletta e della questura di Bari che stanno svolgendo indagini per chiarire le cause degli incendi. Due notti fa nella villa ignoti avevano violato i sigilli apposti dalla polizia al cancello d'ingresso e avevano rubato un comò d'epoca risalente a fine '800-inizio '900.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione