Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 13:00

Avvisi di garanzia per l'incendio di Peschici

Si tratta di altre 3 notifiche che si aggiungono a quelle di un dipendente dell'Anas e del proprietario di un fondo agricolo dove si sarebbe innescato uno dei focolai. Si tratterebbe di persone non residenti
FOGGIA - Altri tre avvisi di garanzia sono stati notificati dalla Procura di Lucera nell'ambito dell'inchiesta sul drammatico incendio del 24 luglio scorso tra Peschici e Vieste che provocò la morte di due anziani e successivamente, per le ustioni riportate, del titolare di un chiosco della zona. I tre avvisi, i cui destinatari sarebbero tre persone non del posto, si aggiungono a quelli di un dipendente dell'Anas e del proprietario di un fondo agricolo dove si sarebbe innescato uno dei focolai estesisi poi nel vasto incendio che obbligò a far sfollare via mare centinaia di turisti bloccati dalle fiammme sulla spiaggia del Gargano.

A quanto si è appreso sono marginali le posizioni delle altre tre persone che sono state raggiunte da avvisi di garanzia nell'ambito delle indagini sull'incendio di Peschici che il 24 luglio causò anche la morte di tre persone. Gli indagati sono due persone di Verona e una di Bari: tre turisti che sarebbero stati visti nell'ora e nel luogo dove è scoppiato il primo incendio. I tre sono indagati nell'ambito dell'inchiesta per incendio colposo boschivo e omicidio colposo plurimo. Secondo alcune indiscrezioni sembra che i carabinieri della compagnia di Vico del Gargano e della Procura di Lucera che stanno indagando sull'incendio avrebbero riscontrato alcune discordanze sulle dichiarazioni rese dai tre nel corso degli interrogatori. Sulla vicenda gli investigatori continuano nel massimo riserbo non rilasciando alcuna dichiarazione anche se la posizione dei tre indagati, che vanno ad aggiungersi al dipendente dell'Anas e al proprietario del terreno dove è scoppiato l'incendio, come già detto, sarebbero marginali e l'avviso di garanzia è comunque un atto dovuto per l'espletamento delle indagini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione