Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 06:09

Treni Sud-est speciali per la «Taranta»

Un servizio ferroviario potenziato, sottolinea la Direzione Generale delle Ferrovie del Sud Est, nel collegamento tra le stazioni di Lecce, Nardò, Otranto, Tricase e Melpignano (e viceversa)
LECCE - In occasione del concerto finale de «La Notte della Taranta», in programma sabato 25 agosto, le Ferrovie del Sud Est (FSE) hanno predisposto un servizio ferroviario straordinario con treni speciali diretti a Melpignano in partenza, circa ogni ora, da Lecce, Nardò, Otranto e Tricase, dalle 18,30 di sabato 25 agosto alle 6,30 di domenica 26.
Un servizio ferroviario potenziato, sottolinea la Direzione Generale delle Ferrovie del Sud Est, rispetto a quello dello scorso anno, nel collegamento tra le stazioni di Lecce, Nardò, Otranto, Tricase e Melpignano (e viceversa), in particolare per la tratta Lecce-Melpignano su cui sono state istituite corse senza fermate intermedie per rendere più veloci gli spostamenti delle migliaia di passeggeri, che utilizzeranno i treni FSE per raggiungere la sede del concerto e vivere l'intensa «Notte della Taranta».
Dalla stazione di Lecce, dieci muniti dopo i treni diretti, partiranno anche quelli che effettueranno le fermate intermedie, per supportare il consistente traffico di viaggiatori che, dal capoluogo salentino, l'anno scorso è stato di circa 7mila persone.
La Direzione delle Ferrovie del Sud Est ha comunicato, inoltre, che in occasione della Notte della Taranta i passaggi a livello della suddetta linea (Lecce, Nardò, Otranto e Tricase-Melpignano), solitamente aperti nei festivi, resteranno chiusi per il transito dei treni straordinari.

Inoltre, le Ferrovie del Sud Est hanno chiesto alla Prefettura di Lecce di predisporre un servizio di controllo sui treni, che saranno anche integrati da servizi automobilistici per collegare le zone costiere con le stazioni indicate e con quelle di Miggiano e Maglie Poggiardo.
Ad accogliere i passeggeri a Melpignano ci sarà una stazione completamente rinnovata, grazie ai lavori di restauro e ristrutturazione che le Sud Est hanno effettuato tra maggio e luglio, per «La Notte della Taranta». I lavori riguardano la ristrutturazione del fabbricato viaggiatori e la sala d'attesa, il rifacimento del marciapiede antistante la fermata, i pavimenti interni e degli infissi e dei servizi igienici (resi agibili anche per i diversamente abili), la pitturazione interna ed esterna del fabbricato.
I treni speciali garantiti dalla FSE non si sostituiscono a quelli ordinari, ma si aggiungono e rientrano nel programma estivo e turistico «Salento in Treno e in bus».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione