Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 13:49

Vegliava la sorella da tre anni

Potrebbe risalire addirittura al 2004 la morte di una delle due anziane sorelle Tupputi i cui corpi sono stati trovati mummificati in una villa a Barletta
BARI - Potrebbe risalire addirittura al 2004 la morte di una delle due anziane sorelle Tupputi i cui corpi sono stati trovati mummificati l'altro ieri e custoditi dalla sorella settantenne Stefania, in una villa di Barletta. Sarà l'autopsia a confermare le prime indicazioni che il pm inquirente della procura di Trani, Luigi Scimè, sta traendo dal diario di Stefania, che dal 1984 annotava tutto precisamente, soprattutto i sogni, le visioni mistiche e le speranze di risurrezione.
Gli esami autoptici per stabilire le cause della morte di Carla, che oggi avrebbe avuto 75 anni, e Angela Teresa Tupputi, che ne avrebbe avuti 78, saranno compiuti tra stasera e domani nell'Istituto di medicina legale di Bari, da due esperti dello stesso istituto, il medico legale Giancarlo Divella e il tossicologo Roberto Gagliano Candela.
Nell'Istituto zooprofilattico di Foggia sarà compiuto l'esame sulle carcasse di cani e gatti trovate nel giardino e all'interno della villa, per accertare se gli animali siano morti per avvelenamento o per denutrizione. Sono proprio gli animali morti a far sospettare al pm che possa anche esserci stato qualche avvelenamento: perchè cani e gatti, infatti, rimasti senza cibo non avrebbero cercato di sottrarsi a una morte certa? Anche per questo, il fascicolo del pm ipotizza nei confronti di persone ancora sconosciute il reato di omicidio volontario.
La prima delle due sorelle a morire, nella primavera del 2004, sarebbe stata Carla, per malattia: il suo corpo dovrebbe essere quello trovato sulla veranda, coperto con un materasso. Secondo il diario, Angela Teresa (Titina) sarebbe morta nell'aprile 2006: il suo cadavere dovrebbe essere quello trovato in una delle stanze da letto, sul letto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione