Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 15:32

Operaio cade in vascone e muore

Giacomo Ligorio è morto in un incidente sul lavoro accaduto in contrada Paparazio, alla periferia di Grottaglie (Ta). Si era recato a casa di alcuni parenti per pulire una cisterna d'acqua
GROTTAGLIE (TARANTO) - Era andato in campagna, in contrada Paparazio, vicino Grottaglie nel tarantino per riparare una falla che si era aperta in un pozzo, di proprietà di un suo cugino e amico, ma è caduto da una scala mentre si infilava nel fosso ed è morto. L'ennesima vittima di un incidente sul lavoro è Giacomo Ligorio, 37 anni, operaio dell'Ilva. L'uomo questa mattina era libero da impegni. Tra le 9.30 e le 10 ha cominciato le operazioni di riparazione di un pozzo che era stato riempito alcuni giorni fa ma che si era quasi del tutto svuotato proprio per la falla. Sul fondo rimanevano pochi centimetri d'acqua.
Ligorio stava scendendo in ciabatte ma probabilmente è scivolato ed è caduto dall'altezza di oltre 5 metri, avvitandosi e non riuscendo ad aggrapparsi a nulla in modo da attutire l'impatto.
L'uomo presentava una vasta ferita alla regione frontale che dovrebbe aver causato la morte. Del caso è stato interessato l'Ispettorato del Lavoro. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti i carabinieri di Grottaglie e di Martina Franca. In giornata dovrebbe svolgersi
l'autopsia. La zona del pozzo è stata sequestrata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione