Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 12:02

Nel Foggiano «record» di sagre

C'è la sagra del formaggio podolico, quella del cinghiale selvatico ma anche quella del gelato con il latte di asina. Il record pugliese, per numero delle sagre, spetta ad Alberona, nel subappennino Dauno
FOGGIA - L'estate, specie nel Mezzogiorno è tempo di sagre e feste patronali, nelle città costiere ci sono le « discese « a mare dei santi, in un trionfio enogastronomico, tra carne e pesce, ma soprattutto ortaggi e vino che solo il tavolta troppo soleggiato Meridione può offrire. Ma anche nell'entroterra del foggiano, dove magari è più difficile arrivare, non mancano feste e e sagre con il loro portato popolare in un vero e proprio florilegio di cultura e di gastronomia. C'è la sagra del formaggio podolico, quella del cinghiale selvatico ma anche quella del gelato con il latte di asina. Sono le sagre che da alcune settimane stanno animando le serate dei piccoli centri della provincia di Foggia.
Il record pugliese, per numero delle sagre, spetta ad Alberona, nel subappennino Dauno: da oggi fino al 27 agosto, il borgo alberonese ne ospiterà ben 13. Un appuntamento gastronomico al giorno per scoprire la varietà di sapori, costumi, tradizioni e bellezze di una tra i borghi più belli della Capitanata. Il «cartellone del gusto» prende il via con la notte di San Lorenzo, quando si gusta «acquasale», pane bagnato con pomodoro, olio e origano, aspettando che le stelle facciano viaggiare i desideri. Il 12, invece, c'è la Sagra della pizza al piatto. Basterà aspettare soltanto 24 ore ed ecco, sempre ad Alberona, il tradizionale appuntamento dedicato ai «cicathedde», la pasta fatta a mano.

Il 24 agosto, invece, si potranno scoprire i «fretteceddhe p'i patane», una vera specialità di Alberona, con ingredienti poveri (farina, olio, patate) che - miscelati sapientemente - danno vita a una pietanza croccante e ricca di sapore. Hanno preso il via il sette agosto le sagre a Vico del Gargano ambientate nel Gargano Village-Mercato dove fino al 16 agosto i turisti potranno degustare i prodotti biologici e tipici della «Montagna del Sole» Un viaggio tra i gusti e i sapori di Vico del Gargano accompagnati da eventi culturali come la lettura di alcuni brani tratti da «La Fisica Appula» di Padre Michelangelo Manicone, un trattato arguto e dettagliato sul Gargano scritto nel 1806, contenuti nel libro-catalogo del Gargano Village, distribuito gratuitamente in 10mila copie. Cosi come proseguono le sagre a Rignano Garganico il più piccolo centro del Gargano. Domani sera sarà la volta della sagra del caciocavallo podolico, mentre il 13 agosto sarà protagonista il cinghiale selvatico. E in questo periodo le sagre sono «accompagnate» dai suoni e dalle musiche dei concerti e degli spettacoli in programma in tutta la Capitanata. proseguono, infatti, a Carpino i concerti del Carpino Folk Festival l'importante manifestazione, giunta alla XII edizione che conta sulla presenza di oltre 15 i gruppi per un totale di circa 150 musicisti provenienti da tutta l'Italia e anche dall'estero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione