Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 23:59

«Sul Gargano un'opera di restauro ambientale»

Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, che ha sorvolato le zone distrutte dall'incendio con un elicottero dei carabinieri e subito dopo ha incontrato i sindaci di Peschici e Vieste il presidente del Parco nazionale del Gargano, Giandiego Gatta, i rappresentanti dell'amministrazione provinciale e regionale e i vertici delle forze dell'ordine. Nel rogo dello scorso 24 luglio morirono tre persone • Grosso incendio presso Carpino
Pecoraro Scanio FOGGIA - «Abbiamo visto quelle che sono le conseguenze dell'incendio e soprattutto la necessità di un'opera di restauro ambientale perchè ci sono alcune aree particolarmente colpite, tra cui quella di Peschici ma anche quella vicino Vieste e quindi credo che ci sia bisogno di un intervento molto energico». Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, nel corso dell'incontro a Foggia dopo aver sorvolato in elicottero l'area del Gargano colpita dall'incendio del 24 luglio scorso che ha provocato anche tre morti. «Manderò qui - ha proseguito il ministro - una serie di esperti anche per vedere in che modo realizzare la migliore opera di restauro ambientale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione