Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 13:14

Sgomberati 250 rom da campo abusivo

Si erano accampati abusivamente a Borgo Segezia, alla periferia di Foggia. Sono dovuti intervenire in forze poliziotti, carabinieri e agenti della Polizia Municipale
FOGGIA - Oltre un centinaio, tra poliziotti, carabinieri e agenti della Polizia Municipale hanno sgomberato stamani 250 cittadini romeni di etnia rom, che a Borgo Segezia, da tempo, avevano nuovamente occupato abusivamente il vecchio campo sportivo e una zona adiacente alla parrocchia della borgata alla periferia di Foggia. Una situazione non nuova ai residenti della zona periferica del comune capoluogo, che avevano chiesto l'intervento delle istituzioni a causa dei continui problemi che avevano con gli stranieri i quali, dopo i due sgomberi di alcuni mesi fa, sono tornati ad occupare abusivamente alcuni terreni limitrofi alla borgata. Dalle prime ore di oggi gli investigatori, anche con l'ausilio di ruspe e di altri macchinari dei Vigili del Fuoco e dell'Amica, l'azienda municipale per la raccolta dei rifiuti urbani di Foggia, sono intervenuti per sgomberare le due zone dove i rom avevano realizzato dei campi di fortuna. Le ruspe hanno demolito le numerose baracche, le tende e gli altri alloggi realizzati con materiale di scarto. I vigili del fuoco sono intervenuti, in particolare, anche per recuperare alcune bombole di gas che erano state allacciate senza la minima sicurezza ad alcune cucine portatili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione