Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 21:00

Torna splendida la basilica di Canosa

Da lunedì riapre al pubblico, dopo i lavori di restauro (eseguiti dalla Soprintendenza ai beni archeologici), la cripta medioevale della Cattedrale "San Sabino"
CANOSA DI PUGLIA (BARI) - Sarà riaperta al pubblico a Canosa di Puglia, lunedì 30 luglio, dopo i lavori di restauro, la cripta medioevale della Basilica Cattedrale "San Sabino". Per l'occasione - ricorda un nota - nella cripta della Basilica sarà celebrata la santa messa, secondo il rito bizantino, dai monaci dell'Abbazia di Santa Maria di Pulsano (Monte Sant'Angelo).
I lavori, realizzati dall'impresa "Costruzioni srl" di Altamura e diretti dagli architetti Giuseppe Matarrese e Franco Gianferrini, sono stati seguiti dalla Soprintendenza ai beni archeologici della Puglia e in particolar modo dal suo direttore, Marisa Corrente, e dall'architetto Pino Teseo della Soprintendenza ai Beni Monumentali.
Il primo agosto, in occasione della festa patronale quando la comunità di Canosa ricorda la traslazione del corpo del Santo Vescovo Sabino, molti fedeli scenderanno nella cripta per pregare e rendere omaggio al Santo Patrono. Lo scavo archeologico ha messo in risalto una delle sepolture del Vescovo canosino, una domus romana con una vasca in cotto, alcune mura di epoca dauna e le tracce dei pali delle capanne della prima fase dauna (VIII - IX secolo avanti Cristo). Sono stati, inoltre, oggetto di restauro le colonne e i capitelli di epoca romana, completamente ripuliti dai segni del tempo, integrati gli intonaci e ridipinti i muri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione