Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 01:48

Omicidio in provincia di Lecce

Salvatore Tartaglione è stato ucciso a colpi di pistola, a Casarano. Arrestato il presunto assassino, un agricoltore, forse intervenuto durante una lite tra una sua parente e la vittima
LECCE - Secondo omicidio in provincia di Lecce in pochi giorni. A Casarano è stato ucciso questo pomeriggio Salvatore Tartaglione, di 40 anni, del luogo, originario di Torre Maggiore (Foggia), già noto alle forze dell'ordine. Il presunto assassino è stato già arrestato. Si tratta di un agricoltore incensurato, Salvatore Fabio Stefanelli, di 37 anni, di Casarano. L'omicidio è avvenuto in una corte di via Vittorio Emanuele, dove la vittima era andata a trovare l'ex fidanzata, con la quale pare volesse riallacciare la relazione. I due pare abbiano litigato, ed in aiuto della donna è accorso il cognato, che a sua volta avrebbe litigato con Tartaglione e poi lo avrebbe ucciso, sparando alcuni colpi di pistola. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Casarano e gli agenti del Commissariato di Taurisano. Domenica scorsa a Lequile (Lecce), era stato rinvenuto il cadavere di Luigi Zuccalà, anni, pastore di pecore nativo di Galatone (Lecce). I tre presunti assassini sono stati già arrestati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione