Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 09:38

«I brindisini sul web per 6 ore la settimana»

Secondo una ricerca condotta da Ebay.it e Research International gli italiani, con 198 milioni di ore trascorse on-line alla settimana e una media di 6 ore settimanali, sono sempre più legati a Internet. A sorpresa, tra le medio-grandi città, subito dopo Firenze e Palermo (con una media di 8 ore settimanali passate a navigare), c'è proprio Brindisi
MILANO - Gli italiani con 198 milioni di ore trascorse sul web alla settimana e una media di 6 ore settimanali (quasi una al giorno) a persona sono sempre più legati a Internet. Gli internauti più assidui sono soprattutto uomini, con un'età che va da 18 a 34 anni. È quanto emerge da una ricerca condotta da Ebay.it e Research International.
Nonostante sia aumentata la quota dei navigatori che accedono alla rete da casa, circa 28 milioni di persone tra i 18 e i 34 anni, il web resta un fenomeno di una certa rilevanza soprattutto nei centri con oltre 100 mila abitanti del nord ovest e del centro, che trascorrono in media la settimana rispettivamente 7 e 6 ore. Tra le medio-grandi città sono Firenze e Palermo a condurre la classifica con una media di 8 ore settimanali online, seguite da Pesaro e Brindisi con 6 ore.
Chi naviga nella rete è spinto soprattutto dalla ricerca delle informazioni (91% dei casi, soprattutto per gli abitanti di Treviso e Brindisi), per la quale dedica anche il maggior numero di ore. Seguono il controllo della posta elettronica o la scrittura di e-mail (8 italiani su 10), attività prevalente nei piccoli centri del nord. Importante è anche il bisogno di notizie che porta il 57% delle persone intervistate a ricercarle nel web. In secondo piano il divertimento e la socializzazione, che spingono a connettersi il 37% degli internauti e gli acquisti online che toccano il 23 per cento.
Sono però gli abitanti delle regioni meridionali i maggiori frequentatori delle chat (11%) e gli amanti dello shopping online, con Palermo e Pesaro che battono il capoluogo milanese con il 38% di partecipazione alle aste online rispetto al 30% dei grandi centri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione