Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 22:49

Incidente all'Ilva di Taranto: gamba spappolata per un operaio

La Fiom tarantina: «Questa volta è toccato ad un dipendente dell'azienda Tecnoprogress, Giuseppe Cavallo di 39 anni di Torre Santa Susanna (Brindisi)». L'operaio immediatamente soccorso è stato trasportato presso l'ospedale S.S.Annunziata di Taranto, dove - a causa delle gravi lesioni e delle varie fratture - i medici sono stati costretti ad amputargli l'arto inferiore sinistro
TARANTO - Ancora una volta un grave infortunio ha colpito un lavoratore delle aziende di appalto operanti all'interno dello stabilimento ILVA di Taranto. A comunicarlo è stata la Fiom tarantina rilevando come «questa volta è toccato ad un dipendente dell'azienda Tecnoprogress, Giuseppe Cavallo di 39 anni di Torre Santa Susanna (Brindisi). Il lavoratore mentre operava nel piazzale antistante l'agglomerato, nella serata di lunedì scorso, eseguendo un lavoro di sabbiatura su delle travi di circa un metro per dieci posizionate per terra, una di esse si ribaltava e investiva il lavoratore». L'operaio immediatamente soccorso è stato trasportato presso l'ospedale S.S.Annunziata di Taranto, dove gli riscontravano gravi lesioni e varie fratture della gamba sinistra che hanno costretto i medici a decidere l'amputazione. Secondo il sindacato «questo ennesimo incidente, ancora una volta ripropone la necessità di porre un argine a questa tragica sequenza di infortuni, che negli ultimi tempi sta investendo i lavoratori operanti all'interno dello stabilimento Ilva. Per questi motivi la segreteria della FIOM-CGIL di Taranto sollecita la immediata istituzione del nucleo Operativo integrato all'interno dell'ILVA di Taranto, già definito nell'ultima riunione presso la Prefettura di Taranto il 14 giugno scorso e richiama alla massima attenzione l'azienda ILVA circa il controllo e la verifica delle aziende a cui si affidano i lavori di appalto all'interno dello stabilimento».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione