Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 12:00

Taranto - Intossicati al call center

Incidente per 25 degli oltre mille dipendenti dell'azienda "Teleperformance", che ha sede nel quartiere Paolo VI. Ricoverati in ospedale per le esalazioni da un condizionatore d'aria guasto
pronto soccorso sanità ospedale ambulanze TARANTO - Venticinque operatori del call center Teleperformance, uno dei più grandi in Italia con oltre 1000 dipendenti, sono stati ricoverati in ospedale dopo che si erano sentiti male per i fumi sprigionati da un condizionatore guasto. A quanto si è appreso, le persone ricoverate sono rimaste intossicate tutte in modo lieve: sono per il momento 25, tra le quali due donne incinte. Tutte le persone che si sono sentite male sono sottoposte a cure mediche in vari ospedali di Taranto e provincia.
A quanto si è saputo, l'intossicazione è avvenuta nel padiglione D dove erano al lavoro una settantina di persone: sarebbe stata causata da un condizionatore che per un surriscaldamento ha sprigionato fumi di olio.
I lavoratori sono stati soccorsi dagli operatori del 118 e condotti negli ospedali, dove sono tenuti sotto stretta osservazione.
I Vigili del fuoco hanno fatto uscire temporaneamente, a scopo precauzionale, tutti i dipendenti del call center. Dopo circa un'ora l'allarme è rientrato, ma alcuni lavoratori sono stati mandati a casa per lievi disturbi accusati nonostante non avessero bisogno di cure mediche.
La sede di Teleperformance si trova sulla statale 173, nei pressi del quartiere Paolo VI. Già nei giorni scorsi, a causa delle elevate temperature, un reparto fu chiuso a causa di un guasto ad un climatizzatore d'aria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione