Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 15:04

Rapina a Massafra, un arresto

La notte del 14 Luglio 2006 persone incappucciate penetrarono nel deposito di una ditta legando ed imbavagliando il custode, che vigilava il capannone durante la chiusura
TARANTO - A distanza di circa un anno i carabinieri hanno fatto luce su una rapina compiuta in una ditta di autotrasporti di Massafra. La notte del 14 Luglio 2006 sei o sette persone incappucciate ed armate erano penetrate nel deposito della ditta legando ed imbavagliando il custode, un sessantaquattrenne che vigilava il capannone durante la chiusura degli uffici. L'allarme dato da un passante fece saltare il piano e così i rapinatori abbandonarono la merce fuggendo con un grosso automezzo non prima però di aver minacciato il custode rinforzando i legacci ed aggiungendo al bavaglio un pacco di fazzoletti che gli impediva di respirare correttamente. Fortunatamente la pattuglia del Nucleo Radiomobile intervenne di lì a poco liberando il malcapitato e scongiurando il rischio del suo soffocamento. Le indagini hanno portato all'arresto di Franco Novelli trentatreenne di Grumo Appula (Bari) ritenuto uno dei componenti della banda. A suo carico numerosi gravi indizi rivenienti da accertamenti tecnici primo fra tutti il sequestro di un apparecchio telefonico asportato quella notte dagli uffici della ditta. All'alba l'uomo è stato tratto in arresto dal personale del Nucleo Operativo di Massafra in collaborazione con quello del Nucleo Operativo di Modugno nella sua abitazione in Grumo Appula; successivamente è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Taranto in esecuzione della misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Taranto Pio Guarna su richiesta del Sostituto procuratore Carmen Ruggiero, titolare dell'indagine, per i reati di rapina aggravata, sequestro di persona e ricettazione in concorso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione