Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 14:58

Arte - I monti visti da Sud

Si chiama «Naturale» il ciclo di venti opere firmate dal brindisino Massimiliano Alioto e in esposizione dal primo luglio al 9 settembre alla «Casa de ra Regoles» di Cortina
CORTINA D'AMPEZZO - "Naturale" è il titolo scelto per il ciclo di venti opere firmate da Massimiliano Alioto e in esposizione dal primo luglio al 9 settembre alla "Casa de ra Regoles" di Cortina. Nato a Brindisi nel 1972, l'artista si è poi trasferito a Domodossola, dal cui paesaggio montano ha tratto ispirazione per i dipinti della mostra. "Quanto più mi accorgo che i nuovi media investono l'arte contemporanea tanto più sento il bisogno di dipingere", ha detto Alioto che si è formato presso l'Accademia di Firenze, assumendo come modello la pittura di Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis e Mario Sironi. Il catalogo, edito da Electa, con testi di Alessandro Riva, riporterà oltre ai venti oli su tela facenti parte dell'esposizione, una selezione di opere precedenti e una sezione di lavori dedicati alle maree, altro tema centrale della ricerca pittorica di Alioto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione