Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 23:56

Il presidente della Repubblica a Taranto per la festa della Marina

Insieme a Napolitano, ci sono il ministro della Difesa, Arturo Parisi, il capo di Stato Maggiore della Difesa, amm. Giampaolo Di Paola, il capo di Stato Maggiore della Marina, amm. Paolo La Rosa • Parisi: importante il nostro ruolo in Libano • Di Paola: per la Marina rinnovamento e trasformazione • Vendola: il presidente a Taranto anche per la città
Taranto festa della Marina MilitareTARANTO - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha passato in rassegna le diciotto unità navali schierate nella stazione Mar Grande, a Taranto, in occasione della Festa della Marina Militare.
A bordo di un motoscafo, con il berretto della Marina in mano, il Capo dello Stato ha bordeggiato le navi schierate, tra le quali la portaerei Garibaldi, l'ammiraglia della flotta, il caccia Durand de la Penne, la nave da sbarco San Marco, il sommergibile Scirè.
Insieme a Napolitano, ci sono il ministro della Difesa, Arturo Parisi, il capo di Stato Maggiore della Difesa, ammiraglio Giampaolo Di Paola, il capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Paolo La Rosa.
Il passaggio del presidente è stato salutato da ventuno colpi di cannone, mentre gli incursori del Comsubin si sono lanciati col paracadute.

Dopo aver passato in rassegna anche i reparti schierati a terra, il capo dello Stato ha consegnato una serie di onorificenze. Alla bandiera del Reggimento San Marco dei fucilieri di marina, protagonista dello sbarco e dei primi mesi di pattugliamento in Libano, Napolitano ha concesso la Croce di cavaliere. Ha poi assegnato la Medaglia d'argento al valor militare al capitano di corvetta Francesco Marino, del Reggimento San Marco, per «le eccezionali doti di freddezza, coraggio e perspicacia dimostrati nel corso di un'azione di fuoco in difesa della Cpa nel maggio del 2004 a Nassiriya». Il maresciallo Vito Marzo è stato insignito della Medaglia d'argento al merito di Marina per aver portato in salvo una motonave in Albania. Il capo dello Stato ha quindi concesso la Medaglia d'oro al merito di Marina ad Agostino Straulino, recentemente deceduto e ad Enzo Maiorca.
Alla fine della cerimonia, il presidente della Repubblica si è fermato in una tenda da campo del Reggimento San Marco per firmare il libro d'onore. In questa occasione, l'ammiraglio La Rosa ha donato al Presidente un'antica carta del Golfo di Napoli dei primi del Novecento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione