Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 18:06

Estate in Puglia: entro metà luglio libero accesso alla battigia

Lo ha detto l'assessore regionale pugliese al Demanio, Guglielmo Minervini, che ha firmato oggi 'l'ordinanza balneare 2007', documento che disciplina l'uso delle spiagge nella Regione
BARI - Entro il 15 luglio in Puglia tutte le recinzioni fisse di stabilimenti balneari «non coperte da specifiche autorizzazioni" dovranno essere abbattute e sostituite da staccionate leggere alte non più di 1.2 metri, garantendo il libero transito sulla battigia». Lo ha detto l'assessore regionale pugliese al Demanio, Guglielmo Minervini, che ha firmato oggi 'l'ordinanza balneare 2007', documento che disciplina l'uso delle spiagge in Puglia.
«Il libero transito - ha sottolineato Minervini - sarà garantito dalla norma regionale interpretata come esecutiva della legge finanziaria nazionale, che impone il libero accesso alla battigia anche attraverso gli stabilimenti». Così l'assessorato ha predisposto anche la segnaletica da affiggere su spiagge e ingressi a cura di concessionari e comuni.
Minervini ha spiegato che la Regione Puglia ha deciso di porre una 'moratorià per le nuove concessioni demaniali, ha confermato l'intesa con il Wwf per la gestione del numero verde 800085898 per le segnalazioni degli abusi ambientali sulle coste ed ha fornito precisazioni sulla norma di legge regionale che disciplina il mantenimento delle strutture precarie degli stabilimenti balneari sulle aree in concessione anche durante il periodo invernale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione