Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 23:10

Lecce - Svaligiata la casa del Rettore

Ad agire secondo gli investigatori, la stessa banda che da oltre un anno ha messo a segno una serie di colpi eccellenti, «visitando» le residenze di alcuni dei personaggi più in vista della città
LECCE - Un furto di preziosi, denaro e argenteria, è stato compiuto la notte scorsa nella abitazione di Oronzo Limone, rettore dell'Università del Salento.
Ad agire, con ogni probabilità, secondo gli investigatori, la stessa banda di professionisti che da oltre un anno ha messo a segno una serie di colpi eccellenti, «visitando» le residenze di alcuni dei personaggi più in vista della città, imprenditori, politici e professionisti. Tra le ultime vittime, anche il presidente della Camera di commercio di Lecce Alfredo Prete e per ben due volte l'ex sindaco, l'onorevole Adriana Poli Bortone.
Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Questura di Lecce, chi ha agito ha aspettato prima che il Rettore uscisse di casa ieri sera intorno alle 22 con la moglie. Poi, forzando la porta d'ingresso posteriore dell'appartamento sito al piano terra di una villetta a schiera, in via Fiesole, alla periferia della città, è penetrato all'interno senza troppe difficoltà, anche perchè il sistema d'allarme non era attivato. Il tutto è durato poco più di due ore. Sono state le stesse vittime a dare l'allarme, poco dopo la mezzanotte, una volta rientrati a casa, quando hanno scoperto che i ladri, oltre all'argenteria si erano impossessati addirittura dell'intera cassaforte murata, posta dietro un quadro. All'interno vi erano preziosi e denaro in contante. Ancora da quantificare il bottino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione